Varese

Proroga per la mostra su Nuvolone alla Sala Veratti

L'inaugurazione della mostra su Nuvolone

L’inaugurazione della mostra su Nuvolone

La mostra “Nuvolone tra sacro e profano al Sacro Monte sopra Varese”, in corso presso Sala Veratti di Varese, è stata prorogata fino al 27 gennaio.

Visto l’apprezzamento da parte del pubblico di questa piccola ma importante rassegna, che è stata visitata da 1300 persone, si vuole dare un’ulteriore opportunità per apprezzare Nuvolone, artista seicentesco attivo a Varese e al Sacro Monte, il cui ruolo è ben rappresentato nel percorso didattico di corredo. La mostra, nata dalla collaborazione tra Comune di Varese, Associazione culturale Varesevive, Accademia Tadini di Lovere e numerosi partner privati locali vede esposti due dipinti di Nuvolone eseguiti in pendant intorno al 1645 e destinati in origine alla quadreria di un facoltoso e raffinato collezionista che sono confluiti al principio del XIX secolo nella raccolta che Luigi Tadini andava raccogliendo nel suo palazzo di Lovere e ora appartengono all’Accademia Tadini con cui si prosegue la collaborazione intrapresa nel corso del 2011 grazie alla mostra dedicata a Canova tradotto.

Le tele rappresentano episodi tratti dall’Antico Testamento – Giuseppe e la moglie di Putifar e Susanna al bagno – in cui il pittore anche nell’illustrare scene sacre, predilige un tipo di rappresentazione melodrammatica e teatrale, a testimonianza del clima culturale elegante e prezioso che si respirava alla metà del XVII secolo negli ambienti del patriziato lombardo.

Nuvolone tra sacro e profano al Sacro Monte sopra Varese

10 novembre 2012 – 27 gennaio 2013

Varese, Sala Veratti, via Veratti, 20

Orari: da martedì a domenica 9.30 – 12.30 / 14.00 – 18.00

Ingresso gratuito

Informazioni: Castello di Masnago tel. 0332.820409

IAT Varese, via Romagnosi 9 tel. 0332.281913 – 286056

 

14 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi