Varese

Grande successo per il Galà del Sorriso al Teatro Apollonio

Foto di gruppo per i partecipanti alla manifestazione

Foto di gruppo per i partecipanti alla manifestazione

Pubblico delle grande occasioni, quello di ieri sera al Galà del Sorriso, con il Teatro di Varese quasi al completo. Uno show divertente, grazie ad un cabaret da far ridere a crepapelle, a volte diretto e scoppiettante, altre volte molto elegante, mai noioso. E uno show affascinante, con numeri di magia di elevato livello, da professionisti internazionali, quali erano gli illusionisti sul palco. Tutti gli artisti non si sono risparmiati nel mettere a disposizione il loro talento, ma anche la loro capacità di improvvisazione, per dare agli spettatori un risultato di altissima qualità. La magia vera, però, sono i diecimila euro, che grazie alla grande partecipazione della gente e agli sponsor che hanno coperto le spese, sono stati raccolti per Il Ponte del Sorriso.

Un bravissimo Walter Maffei, aiutato dalla simpaticissima Christie Peruso, è stato capace di mettere a punto una scaletta che ha visto un costante scambio di risate con stupore, dando vita così ad un insieme vivace che per ben tre ore ha tenuto il pubblico incollato alla sedia, riscuotendo moltissimi applausi. Bravo non solo come direttore artistico del Galà, ma anche come volontario del Ponte del Sorriso, che svolto il proprio turno, il pomeriggio di Natale con i piccoli ricoverati.

Presenti anche l’Assessore Maria Ida Piazza a portare i saluti dell’Amministrazione Comunale e il Direttore Generale Callisto Bravi che salito sul palco, ha commentato: “Sono qui solo dal 1° settembre, ma non ho mai incontrato una persona così rompiscatole come Emanuela Crivellaro. Però questo significa quanto lei e tutta la fondazione Il Ponte del Sorriso Onlus, con i volontari del CTBO, credano nel Ponte del Sorriso e si impegnino nel sostenerlo”. E non è mancato Walter Rolfo, il Presidente di Masters of Magic, che nel 2015 organizzerà, per la prima volta in Italia, i campionati internazionali di magia.

E così Lenoir e Rionel, Michael da Illusionist, Les Enfants De Belleville e I Disguido hanno fatto lievitare scatole con ballerina all’interno, passato luci da una mano all’altra, fatto sparire e ricomparire oggetti e foulard, utilizzato semplici panni di feltro forato per trasformarli in innumerevoli cappelli. Mentre Gianfranco Preverino e Vittorio Belloni hanno letteralmente usato strani incantesimi per far ritrovare una carta pescata dal mazzo, da uno spettatore, in un uovo, che a sua volta era all’interno di un limone, o per indovinare una carta pensata, facendo finta di spiegare il trucco.

Intanto, tra una magia e l’altra Pistillo e Eddi Mirabella hanno portato in scena l’arte del far ridere, con una performance davvero raffinata e molto apprezzata. Didi Mazzilli si è invece cimentato nella parte del “disturbatore”, sbucando fuori tra uno sketch e l’altro con esilaranti battute che hanno fatto da collante e filo conduttore per tutto lo spettacolo.

Infine un fantastico Marco Berry che, non si sa come, è riuscito ad indovinare, attraverso un incredibile meccanismo di domande, chi tra cinque persone del pubblico, aveva l’unica pietra nera, da lui stesso consegnate con altre quattro bianche, senza sapere chi avrebbe avuto quella bianca o quelle nere.

A concludere Didi Mazzilli ha proposto un gioco interattivo con gli spettatori, che sono stati coinvolti nel creare con suoni e rumori, l’ambiente marino. Casualmente l’assessore allo Sport Maria Ida Piazza si è vista trasformare in un cavalluccio marino, che ha dovuto interpretare. Decisamente simpatico il Direttore Generale Callisto Bravi, designato a mimare il faro, con tanto di ondeggiamento delle braccia, per simulare la luce che gira. Il segno premonitore del fatto che condurrà in porto il Ponte del Sorriso!

 

12 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi