Varese

Pirellone, ecco i magnifici 7 Pd in corsa a Varese. Alfieri capolista

pd_bandieredUna riunione che ha registrato un lungo confronto, parecchi interventi, obiezioni e consensi nei confronti dei nomi proposti. Dalla riunione della direzione del Pd provinciale di Varese è uscita la lista dei magnifici sette che correranno a Varese per una poltrona in Regione.

Una lista che vedrà i candidati al Consiglio regionale per il Pd schierati in ordine alfabetico, con quattro uomini e tre donne. Un ordine alfabetico che, a causa del cognome, non impedisce al consigliere uscente del Pd e vicesegretario regionale, Alessandro Alfieri, esponente di punta del partito e riferimento per l’area renziana, di restare capolista. Qualche problema in più si porrà invece per Fabrizio Taricco, segretario provinciale del Pd di Varese, che per l’ordine alfabetico è scivolato all’ultimo posto della lista per il Pirellone.

Nel corso del confronto che si è svolto in direzione, è intervenuto lo stesso Taricco, che per il suo impegno in campagna elettorale ha dichiarato di avere chiesto a Luca Carignola, coordinatore della segreteria provinciale, di occuparsi della gestione del partito.

Ecco dunque i candidati che il Pd schiera nel collegio provinciale di Varese (che corrisponde alla nostra provincia), nomi che fanno riferimento a territori diversi del Varesotto: dopo Alessandro Alfieri, c’è Letizia Antonello, ex consigliere del Comune di Laveno Mombello; Renata Castelli, critico d’arte e docente di Varese; Nicola Gilardoni, segretario cittadino Pd di Saronno; Vincenzina Marchesin, ex assessore al Comune di Azzate; Jimmy Pasin, docente al Politecnico di Milano e consigliere Pd a Somma Lombardo, grande protagonista della battaglia anti-terza pista a Malpensa. Chiude la lista il segretario provinciale del Pd, Taricco.

 

9 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi