Busto Arsizio

L’eurodeputato Pdl Comi in visita al carcere di Busto Arsizio

L'eurodeputato Lara Comi

L’eurodeputato Lara Comi

Sulla condanna europea nei confronti del carcere di Busto Arsizio interviene Lara Comi, europarlamentare e vicecoordinatrice regionale del Pdl lombardo. “Obbligo e dovere morale del futuro governo sarà quello di sanare in tempi rapidi l’emergenza carceri. La sentenza di condanna a pagare una multa, espressa ieri dalla Corte europea dei diritti umani nei confronti dell’Italia per il sovraffollamento e l’imbarbarimento dei nostri istituti penitenziari, riporta in primissimo piano la questione”.

Un fatto che, continua la Comi, ”induce a una profonda riflessione, innanzitutto il mondo politico, su una realtà vergognosa e indegna di un Paese civile e democratico, correttamente definita dal presidente Napolitano una ‘mortificante conferma’ dell’incapacità dello Stato di assicurare diritti basilari ai reclusi. Realtà che comprende altri innumerevoli aspetti che vanno urgentemente ripensati, come l’eccesso dell’utilizzo della detenzione preventiva in carcere prima della condanna, oggi strumento del quale ampiamente e disinvoltamente si abusa”.

Secondo la Comi, “torniamo dunque alla necessità di rivedere e migliorare la giustizia italiana a 360 gradi, un rinnovamento per essere al passo con il resto d’Europa e che deve riguardare ogni ambito e garantire il rispetto dei diritti fondamentali e la certezza del diritto per ogni individuo nel nostro Paese. A testimoniare il mio impegno nella vicenda carceri, venerdì 11 gennaio sarò in visita al carcere di Busto Arsizio”.

9 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi