Varese

Varese, affollati i saldi. Ma per Codacons andamento negativo

 

Un momento dei saldi in Corso Matteotti a Varese

Un momento dei saldi in Corso Matteotti a Varese

Strade piene, tanti varesini alla ricerca dell’affare, negozianti mobilitati, anche Varese ha affrontato oggi la prima giornata di saldi invernali. Una giornata preceduta, in parecchi negozi, da promozioni e ribassi, soprattutto rivolti ai clienti abituali. Ma il via ufficiale era in programma oggi e, soprattutto nel pomeriggio, complice il meteo quasi primaverile, le vie del centro di Varese sono state prese d’assalto. Molti varesini hanno affollato i treni per la metropoli e hanno approfittato dei saldi milanesi.Andamento dei saldi negativo secondo l’associazione Codacons, che ha eseguito rilevazioni presso le strade dello shopping e nei centri commerciali. “E’ stata evidenziata – sottolinea l’associazione – una riduzione degli acquisti mediamente del 10% rispetto al primo giorno di saldi dello scorso anno”.

“La tendenza dei consumatori è quella di girare per negozi e confrontare prezzi e offerte, alla ricerca di un buon affare – spiega il Codacons – ma regna in tutta Italia massima cautela negli acquisti”.

La maggior parte degli utenti intervistati dall’associazione, infatti, ha dichiarato di non avere alcuna fretta di comprare, e di poter rimandare o addirittura rinunciare a uno o più acquisti, considerata la minor disponibilità economica rispetto al passato e le spese future che attendono le famiglie nel 2013.

“Buona l’affluenza di cittadini lungo le strade e nei centri commerciali – prosegue l’associazione – mentre le griffe e le boutique d’alta moda hanno potuto contare sulla presenza dei turisti, gli unici che nel nostro Paese sembrano disposti a spendere senza troppe preoccupazioni. Per il futuro le riduzioni delle vendite durante i saldi si attesteranno su un -15%, e la spesa dei consumatori non supererà una media di 224 euro a nucleo familiare”.

5 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi