Varese

Befanate a Varese. Luisa Oneto racconta l’adorazione dei Magi

I protagonisti delle storie messe in scena. In primo piano l'attrice e regista Luisa Oneto

I protagonisti delle storie messe in scena. In primo piano l’attrice e regista Luisa Oneto

In occasione della festività dell’Epifania 2013 il Comune di Varese propone, organizzato da Associazione Culturale GirinArte “Storie Befane e … di Re Magi” un percorso di narrazione, storie, racconti teatrali a tema, allo scopo di animare lo spazio urbano del centro storico di Varese, restituendo allo stesso la sua originaria funzione di luogo di incontro, scambio e condivisione.

La proposta si focalizza su racconti, storie e usanze del territorio italiano e lombardo in particolare, tesi a recuperare nella dimensione dell’ascolto collettivo, la memoria e la conoscenza delle radici della nostra identità e tradizione popolare, creando comunità e spingendo le persone a confrontarsi, riflettere ed intervenire. La proposta presuppone una ricerca finalizzata delle tradizioni popolari più caratteristiche, delle quali la Befana ne simboleggia la festa d’inizio anno, con i suoi riti e i suoi significati, creandone il relativo personaggio e i Re Magi ne rappresentano i protagonisti dell’Epifania cristiana.

Il programma prevede venerdì 4 gennaio 2013 alle ore 16.00 presso la Sala Montanari a Varese Via Bersaglieri 3 lo spettacolo di teatro di figura spettatori dai 4 anni in su “Le 12 notti della Befana” con Patrizia Ascione e Stefano Cavallini compagnia Teatro Habanera di Pisa nel quale la Befana intraprende un viaggio cha la porterà a riconquistare il suo ruolo che pian piano ha perso nella fantasia dei bambini occidentali, a causa della televisione e della pubblicità. Per restituire loro la fantasia la Befana dovrà farsi aiutare dai bambini più poveri del mondo e alla fine riuscirà a ripartire carica di regali, appena in tempo per la notte del 5 gennaio, dopo aver attraversato in lungo e in largo tutta la terra.

Domenica 6 gennaio dalle ore 15.00 “I Cunta & Canta” Stefano Orlandi voce recitante, Francesco Nodari fisarmonica, Eugenio Trotta cornamusa flauto traverso, in sella alle biciclette Gimme Bike messe a disposizione dal Comune di Varese, svolgeranno un’azione itinerante e stanziale nel centro storico di narrazione teatralizzata sul tema degli usi e costumi della epifania in Italia e nel nostro territorio.

Lo stesso giorno, dalle ore 16.30, presso il Salone Estense Via Sacco a Varese, sarà la Compagnia “Splendor del Vero”, che ha per protagonista l’ottima Luisa Oneto, attrice e regista teatrale, oltre a Hubert Stergacic attore e docente di storia del teatro e Roberto Carbone musicista clarinetto 432Hz, ad accogliere e coinvolgere il pubblico con un racconto dedicato al giorno dell’adorazione dei Re Magi a Gesù. Un momento teatrale ordinato e armonizzato, impreziosito dall’assenza di elementi scenici, ma capace, grazie alla forza drammaturgia ed espressiva degli attori, di muovere emozione e passione.

Nella tradizione toscana notevole importanza hanno avuto le “befanate” divisibili in due specie: le “befanate profane” per argomento la descrizione grottesca della befana e le “befanate sacre” per argomento l’adorazione dei magi, e da qui come spiega il direttore artistico Lucio Riello, si è sviluppata l’idea di “Storie Befane e … di Re Magi” nella quale “I Cunta & Canta” rappresentano le “befanate profane” mentre la Compagnia Splendor del Vero” rappresenta le “befanate sacre” dal cui incontro si profila il messaggio da trasmettere al pubblico bambino: anche se le cose o le persone sono o sembrano diverse, certamente si possono incontrare, se esiste la volontà di farlo nel rispetto reciproco, conoscenza ed attenzione verso gli altri. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero.

 

 

3 gennaio 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi