Varese

Auguri natalizi dal Premio Chiara che chiede (invano) certezze

Da sinistra, Lazzati, Chiodi e Oldrini

Da sinistra, Lazzati, Chiodi e Oldrini

Brindisi natalizio e augurissimi dal Premio Chiara ad amici e collaboratori. Presenti, questa mattina, presso il Palace Hotel, gli organizzatori della ricca manifestazione culturale, un appuntamento entrato ormai nella tradizione ripercorso, a fine anno, dalle due “menti” del premio, Bambi Lazzati e Romano Oldrini. Un momento di festa che ha offerto alla Lazzati l’occasione per chiedere più certezze circa il sostegno degli enti pubblici, soprattutto a ridosso di un anno che vedrà celebrato il centenario della nascita dello scrittore luinese, lungamente vissuto a Varese. Una domanda di certezze che ha portato i rappresentanti delle istituzioni ad intervenire.

Esemplare, a tale proposito, l’intervento del presidente della Provincia, Dario Galli, che ha cercato di rassicurare, sulla continuità, gli organizzatori del festival letterario, ma ha ribadito l’incertezza che continua a insidiare le Province, anche quella di Varese, principale sponsor della manifestazione. A tale proposito, il leghista Galli non ha perso occasione, con un accenno davvero fuori luogo in un incontro culturale come quello di stamattina, di alzare il tiro su Monti e il suo governo. Presente, accanto a Galli, anche l’assessore alla Cultura della Provincia, Francesca Brianza, certamente uno degli assessori più coerenti e brillanti della giunta Galli. Non mancava neppure, a rappresentare Palazzo Estense, l’assessore alla Cultura, Simone Longhini.

Agli auguri di questa mattina erano presenti molti amici del Premio Chiara, che hanno mostrato di gradire una piccola lettura proposta da Andrea Chiodi, regista e attore, reduce dal successo del bel Presepe Vivente varesino. “Un Natale fuori orario”, il titolo del racconto letto al Palace, tratto da un volumetto, curato da Federico Roncoroni, dal titolo “Era mio padre quel Gesù Bambino” (pubblicato da Interlinea). Al termine del racconto e dei ringraziamenti fatti dalla Lazzati, un brindisi ha fatto levare i calici con un buon spumante, augurandosi che la tradizione del Chiara possa proseguire ancora, sempre con qualche novità e qualche sorpresa.

FOTO

23 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi