Varese

Comune di Varese, stop all’assunzione di 8 agenti di polizia locale

img_4_5569Sul personale al Comune di Varese è in corso un confronto tra RSU e vertice di Palazzo Estense. Durante la riunione del 18 dicembre la RSU ha chiesto  al vertice del Comune, composto dal Segretario generale Ciminelli e dal Dirigente del Personale Michieletto spiegazioni relative a due deliberazioni della giunta Fontana che sono state adottate il 14 dicembre.

Il Segretario ha chiarito che la deliberazione n. 643 sospende l’assunzione, a tempo determinato, di otto Agenti di Polizia Locale. La deliberazione n. 644, invece, istituisce 4  posti di “Coordinatore di vigilanza”  (categoria D1) dando mandato al Dirigente Capo Area V di verificare la modalità da adottare per la loro copertura: mobilità, concorso pubblico o quant’altro. Alla incalzante richiesta della RSU di ulteriori e più precisi chiarimenti sulle modalità con cui l’Amministrazione intende coprire questi posti, Ciminelli ha dichiarato: “Si sta verificando la possibilità di utilizzare una graduatoria di progressione verticale interna”.

Una “novità”, per la RSU. Nel mese di dicembre 2011, a fronte di specifica richiesta sulla possibilità di utilizzo di graduatorie di progressioni verticali, riceveva risposta negativa poiché abolite dal cosiddetto Decreto Brunetta.

Continua la RSU del Comune: “Se invece ora l’Amministrazione, smentendo la propria precedente posizione, ritiene che esiste una possibilità legittima in tal senso, questa dovrà essere applicata a tutte le graduatorie esistenti e non solo per la copertura di 4 posti di categoria D1 presso l’area della vigilanza. Abbiamo chiesto all’Amministrazione di non procedere senza prima aver dimostrato il presupposto giuridico normativo in base al quale ciò sembrerebbe ora possibile, riservandoci in caso contrario le necessarie azioni legali ed anche sindacali a tutela dei lavoratori inseriti nelle altre graduatorie di progressione verticale”. Conclude la RSU: “La RSU non è disponibile ad accettare la classica logica “due pesi e due misure””.

21 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi