Regione

Regione, indagati altri 37 consiglieri attuali ed ex di Lega e Pdl

Il Consiglio regionale della Lombardia

Il Consiglio regionale della Lombardia

Non sono finite le indagini della Procura milanese sui consiglieri regionali. Altri 37 consiglieri regionali lombardi appartenenti al centrodestra risultano indagati nell’inchiesta presunte spese ‘dubbie’ al Pirellone.

Si tratta di consiglieri o ex consiglieri del Carroccio e del Pdl. Questi ultimi 37 consiglieri si aggiungono ai 22 che, nei giorni scorsi, hanno ricevuto un invito a comparire. Il numero dei consiglieri indagati arriva così a quota 62.

Fra i nuovi nomi finiti nel mirino dei magistrati sui presunti rimborsi illegali al Pirellone, la vicepresidente del Senato Rosy Mauro, ex leghista, seduta al Pirellone dal 2005 al 2008.

Tra gli indagati risultano, secondo quanto emerge, anche gli ex consiglieri Renzo Bossi, Monica Rizzi e Giulio De Capitani, ex assessore all’Agricoltura, tutti e tre del Carroccio. Nell’inchiesta che riguarda gli eletti nel 2005 e nel 2010 non risultano invece indagati i parlamentari lombardi Mariastella Gelmini e Viviana Beccalossi, Enzo Lucchini presidente dell’Arpa dal 2010 e Franco Nicoli Cristiani, gia’ indagato per peculato per l’attività da assessore.

20 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Regione, indagati altri 37 consiglieri attuali ed ex di Lega e Pdl

  1. carlotta ossola il 21 dicembre 2012, ore 23:12

    Dunque, dov’erano i dipendenti pubblici che attestavano la regolarità contabile e la legittimità in merito al singolo rimborso e, soprattutto, dell’approvazione del regolamento salva mangerie di cui si vocifera (a mio avviso non salva niente e invece chiama a corresponsabilità contabili e/o penali)?
    Invocare p.zzale Loreto mi sembra eccessivo (anche se, dati i tempi, psicologicamente comprensibile) invece, SUBITO, restituiscano il mal tolto in contanti e spariscano per sempre dalla scena politica e amministrativa.
    Diversamente….ma non era Roma ladrona? Dove sono finite le scope e le ramazze?
    Infine: ma nelle altre Regioni/amministrazioni pubbliche invece va tutto bene? O questi poveri affamati pagano il prezzo di un contrasto tra i poteri forti?

Rispondi