Varese

Pgt, Binelli: prima di criticare, gli Architetti partecipino alle riunioni

comuneAncora nessuna notizia del Pgt, il documento urbanistico che anticipa la città del futuro, un’assenza destinata, con ogni probabilità, a bloccare Varese, una volta che, il 31 dicembre prossimo venturo, decadrà il Prg. Un appuntamento guardato con preoccupazione e allarme dai vertici degli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti e dei Geometri, oltre che dei Costruttori Ance.

Una preoccupazione a cui risponde, senza giri di parole, l’assessore comunale all’Urbanistica, il leghista Fabio Binelli. “Prima di fare critiche – dice l’assessore responsabile del Pgt varesino -, gli Architetti farebbero bene ad intervenire alle riunioni partecipate sul Pgt, a cui non sono mai intervenuti”. Comunque, aggiunge Binelli, “si tratta di una parte minoritaria della società, anche se rispettabile: invece di criticare, sarebbe meglio partecipare e fare proposte”. Continua Binelli: “Se si vuole fare gli spettatori, occorre essserlo sempre e non, ad un certo punto, diventare protagonisti”.

L’assessore del Comune di Varese commenta anche l’ipotesi, emersa alla conferenza stampa degli Ordini e dei Costruttori,  che le amministrazioni inadempienti vangano commissariate. ”Il commissariamento corrisponde ad una gestione centralista del territorio che non mi appartiene”. Infine l’assessore all’Urbanistica sottolinea che l’assenza del Pgt è un fenomeno molto diffuso tra le amministrazioni comunali. “Si tratta di problemi applicativi più generali, non è un fatto che riguarda solo Varese. Il Pgt è uno strumento nuovo, e la Regione rispetti gli enti locali e consenta loro di avere tutto il tempo necessario per applicarlo”.

Interviene sulle critiche di Ordini e Costruttori anche il sindaco di Varese, Attilio Fontana. “Bisogna aspettare quello che deciderà la Regione: può essere che, in assenza di una deroga, professionisti e costruttori abbiano ragione, ma potrebbero anche avere torto”. Continua Fontana: “La materia è complessa, e lo strumento è la prima volta che viene applicato”. E la deroga? Verrà concessa? “Penso di sì”.

18 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi