Regione

Trenord, sciopero Orsa blocca i treni. E domani ripartono i disagi

ferrovie_nord_milano_1Ennesimo calvario per i viaggiatori di Trenord. Oltre alla settimana di disagi per il nuovo sistema informatico in tilt, questa domernica è stata la volta dello sciopero del sindacato Orsa, che non prevedeva neppure fasce di garanzia essendo oggi un giorno festivo. Treni soppressi e banchine chiuse ai viaggiatori per tutta la giornata (lo sciopero finisce alle 2 di domani mattina). A fine giornata, l’adesione allo sciopero è stata enorme: si parla di un misero 10% di convogli che sarebbe stati in movimento. Sospeso anche il Malpensa Express, sostituto con un pullman che porta direttamente all’aeroporto senza le fermate previste dal treno. Trenord rende noto che fino alle 18 sono circolati 110 treni. Quotidianamente le corse sulle 40 direttrici Trenord sono 2.300.

Certo lo sciopero regionale proclamato dal sindacato autonomo non ha coinvolto i pendolari, ma ha colpito circa 200mila viaggiatori, quelli che utilizzano i treni nel fine settimana, anche se certamente oggi il numero è aumentato dato che si tratta di una domenica di shopping natalizio.

I disagi non sono finiti con la fine dello sciopero. Previsti problemi anche per domani lunedì: terminando alle due di notte, lo sciopero rischia di rallentare il piazzamento dei convogli della mattina. Oltre a ciò, non pare che domani il nuovo sistema che ha creato problemi questa settimana possa andare a regime.

16 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi