Varese

Continua a nevicare a Varese. Ma già si guarda al pericolo-ghiaccio

 

I Giardini Estensi questa mattina

Strade percorribili su tutto il territorio comunale e spargisale e spargisabbia in azione da questa mattina alle 4, con diversi passaggi dei mezzi con le lame. L’ufficio strade dei lavori pubblici tiene costantemente sotto controllo la situazione a Varese: la viabilità principale è tutta percorribile. Si sta ora procedendo, con maggiore frequenza, al passaggio nelle zone periferiche, da Avigno a San Fermo. Dopo l’uscita di ieri sera e stanotte, i 45 mezzi, tutti in azione, hanno ripreso a passare alle 4.

Si sono registrati alcuni tamponamenti ed incidenti, tutti senza feriti, stanotte in via Campigli, e questa mattina in via Dalmazia e in zona San’Ambrogio, verso la provinciale Rasa.

“Si ricorda di viaggiare con le gomme da neve – ha ribadito il sindaco Attilio Fontana – sia per la propria sicurezza sia per non intralciare la viabilità”. In giornata sono previsti passaggi con sale e sabbia per evitare la formazione di ghiaccio che si potrebbe verificare con l’abbassamento ulteriore delle temperature, peraltro già previsto. Lo staff del piano antineve monitorerà l’evolvere della situazione, coordinando le varie ditte impegnate nella pulizia delle strade.

Per quanto riguarda i marciapiedi, sono al lavoro diverse squadre di operai, tra uffici tutela ambientale, verde pubblico e lavori pubblici. Le quattro imprese della tutela ambientale, con 25 operai, si stanno occupando delle arterie maggiori, da viale Europa a viale Borri, dalla zona Ippodromo a via Crispi, viale Aguggiari, via Caracciolo, via Sanvito, ingressi ospedali, Asl, tribunale. Le squadre verde pubblico si occupano delle scuole, sia per gli ingressi studenti sia per i passi carrai. Altri 20 operai delle ditte dipendono dai lavori pubblici, per le zone sia centrali sia periferiche, e un’altra decina da Aspem.

Il Comune di Varese ricorda che, secondo quanto previsto dal Regolamento di polizia urbana, vi è l’obbligo per i commercianti, frontisti e proprietari di provvedere alla pulizia dei marciapiedi stessi.

 

14 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi