Varese

Varese, in via Talizia assegnati 15 nuovi appartamenti Aler

Si consegnano le chiavi di un nuovo appartamento

In via Talizia, a Varese, 32 nuovi appartamenti di edilizia residenziale pubblica, di ultimissima generazione, sono da oggi dei cittadini.  Quindici di questi sono stati assegnati stamani, alla presenza dell’assessore regionale alla Casa Nazzareno Giovannelli, dell’assessore comunale alle Politiche sociali Enrico Angelini, del presidente e del direttore generale dell’Aler locale Paolo Galli e Francesca Borgato.

“L’intervento è costato 5,7 milioni di euro – ha spiegato l’assessore Giovannelli -, di cui 1,8 finanziati da Regione Lombardia, supportando così l’azione dell’Aler e del Comune e attuando innovative politiche per la casa, che rispondono con i fatti ai bisogni abitativi dei cittadini, in un periodo di ridotte disponibilità finanziarie”. Si tratta di appartamenti dotati di area attrezzata per i bambini e di campo polifunzionale. Rientrano nell’Aqst (Accordo quadro per lo sviluppo territoriale) per la casa, riservato ai Comuni a fabbisogno elevato e acuto e sottoscritto il 20 gennaio 2006. Tutti gli alloggi sono di classe energetica B, hanno una superficie utile tra 50 e 88 metri quadrati e sono dotati di impianto di riscaldamento a pannelli radianti a pavimento, allacciato alla rete di teleriscaldamento. “Negli ultimi 5 anni – ha ricordato l’assessore -, in provincia di Varese, con un contributo regionale di 21,9 milioni, sono stati realizzati 419 alloggi e altri sono in fase di realizzazione, come prevede l’ultimo Piano di edilizia abitativa che, con 5,7 milioni, permetterà la costruzione di altri 64 appartamenti”.

Gli appartamenti di via Talizia saranno affittati a canone sociale (9) e moderato (6). “Tutto questo – ha sottolineato Giovannelli – è stato pensato, per favorire una comunione abitativa e funzionale finalizzata alla creazione di un tessuto sociale più equilibrato e multietnico, capace di rivolgersi a una fascia di cittadini non così abbiente da poter affrontare e sostenere i prezzi del libero mercato”. Per la gestione degli alloggi a canone moderato è prevista la sottoscrizione di apposita convenzione tra Regione Lombardia, Comune e Aler Varese.

“Questi alloggi – ha concluso l’assessore – rappresentano una delle tante risposte di Regione Lombardia, in sinergia con le Aler e le Amministrazioni comunali, alla crescente e differenziata domanda di case. A questi bisogni stiamo garantendo adeguate soluzioni con strumenti e procedure sempre più flessibili e trasparenti, razionalizzando le esigue risorse a disposizione a favore delle fasce più deboli, con particolare attenzione agli aspetti della sicurezza, della vivibilità e dell’integrazione”.

6 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi