Varese

Alla scoperta delle “meraviglie di Varese”. Pronte quattro guide

 

Gli autori delle nuove guide con l’assessore Clerici

Una serie di guide per scoprire “Le meraviglie di Varese” tra natura, leggende, streghe e tradizioni. A presentarle, questa mattina, l’assessore Stefano Clerici con il responsabile del Servizio polizia idraulica Paolo Pozzi e gli autori, i volontari del Servizio civile nazionale Elena Marconati, Sara Millefanti, Matteo Miotto e Giordano Rosolen.

Si tratta di opuscoli di facile consultazione stampati dal Centro litografico comunale e disponibili allo IAT di via Romagnosi, all’assessorato alla Tutela Ambientale, in biblioteca, e scaricabili dai siti www.varesecittagiardino.it, ed anche www.lemeravigliedivarese.wordpress.com.

Quattro le guide già pronte: Il fontanile della Valèta (anche disponibile in inglese), Il Monte San Francesco, i Boschi delle Streghe e La Palude Stoppada. Prossime tappe la fornace di Velate, il canyon dell’Olona, le sculture del Caravati.

“Le guide approfondiscono temi legati ad alcuni luoghi di Varese – spiega l’assessore -: si va dalle analisi geologiche ai racconti delle leggende, come nei boschi delle streghe immersi nella Valle della Bevera. Grazie ai nostri ragazzi che tanto si stanno impegnando in questo progetto utile a tutta la città e ai visitatori”.

Il fontanile della Valèta è al confine con il Comune di Casciago: la guida racconta perché andarci, che cos’è un fontanile, quale flora e fauna si trovano in zona e si ripercorre la storia del lavatoio con testimonianze degli abitanti. Il Monte San Francesco è un “luogo tra natura e storia, dove conflitti, religione e politica si sono avvicendati fino ad annullarsi, fino a designare la sua scomparsa. Sul Monte San Francesco in Pertica si sono susseguiti popoli e culture…”: ecco il rilievo sotto al Campo dei Fiori, con insediamenti longobardi, la strada dei pellegrinaggi, il conventino francescano. E poi c’è…un bosco da paura, nella Valle della Bevera, con la leggenda che narra dell’Albero del Male, l’ontano nero, e dei Guardiani dell’Aldilà. La Palude Stoppada è nella zona sud di Varese: scopriamo come nasce, gli utilizzi della torba, la geologia e gli aspetti naturalistici.

Guide disponibili:

www.lemeravigliedivarese.wordpress.com

www.varesecittagiardino.it

 

6 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Alla scoperta delle “meraviglie di Varese”. Pronte quattro guide

  1. Presentazione ufficiale delle Meraviglie!! « il 11 dicembre 2012, ore 08:53

    [...] Varese Report:  http://www.varesereport.it/2012/12/06/alla-scoperta-delle-meraviglie-di-varese-pronte-quattro-guide/ Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like [...]

Rispondi