Saronno

Corteo non autorizzato a Saronno, fermato un sedicenne

 

Il materiale sequestrato

Questa mattina, a Saronno, si è svolta una manifestazione con corteo non autorizzata, promossa e organizzata dagli studenti delle locali scuole superiori per esprimere il loro dissenso nei confronti della riforma della scuola pubblica. L’evento ha visto la partecipazione di circa 500 studenti. Per l’occasione la Questura di Varese ha disposto un articolato servizio di ordine e sicurezza pubblico anche con l’impiego di unità di rinforzo poste a disposizione dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Circa 150 manifestanti giunti dinanzi alla  stazione ferroviaria hanno deciso di accedervi al fine di raggiungere Milano e prendere parte ad altra manifestazione. I restanti studenti si sono dissociati disperdendosi.

Per assicurare l’incolumità degli utenti e dei manifestanti stessi si è reso necessario schierare personale delle forze dell’ordine sui binari al fine di evitare che gli stessi scendessero dalle banchine causando grave pericolo per la circolazione dei treni. Ciò nonostante alcune decine di manifestanti forzando i blocchi predisposti hanno occupato per alcuni minuti i binari che sono stati immediatamente liberati dall’intervento del dispositivo di ordine pubblico. In tale circostanza, per motivi di sicurezza, è  stata sospesa la circolazione ferroviaria dalle ore 09.30 alle ore 10.00.

Subito dopo gli studenti rimasti, circa 100, hanno improvvisato un corteo diretto verso un istituto tecnico della zona, dove la manifestazione di fatto si è conclusa intorno alle ore 11.30. Proprio in tali fasi finali è stato fermato un sedicenne, cittadino italiano, trovato in possesso di oggetti atti ad offendere.

Al termine degli accertamenti il minore e’ stato denunciato in stato di liberta’ per porto di oggetti atti ad offendere, resistenza a pubblico ufficiale,falsa attestazione sulle proprie generalità, interruzione di pubblico servizio (con riferimento a ciò che si è verificato in stazione) e consegnato ai genitori. Al ragazzo sono state sequestrate, tra le altre cose, un bastone di legno, una maschera antigas/antipolvere; un cacciavite, un passamontagna, una bandiera di tela con le scritte “ACAB” e “STOP CONTROL”. Il materiale era custodito in uno zaino.

Sono in corso ulteriori accertamenti sugli autori della temporanea occupazione dei binari ferroviari.

5 dicembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi