Economia

Fallisce lo sbarco Sea in Borsa. Investitori stranieri danno forfait

Fallisce lo sbarco di Sea in Borsa dato che la domanda non è stata sufficiente a coprire l’offerta. L’operazione prevedeva l’offerta di oltre 58 milioni di azioni, in parte derivanti dalla vendita della quota della Provincia nella società aeroportuale (14,6%) e in parte da un aumento di capitale.

A mancare sarebbero state soprattutto le offerte da parte degli investitori stranieri, preoccupati per le liti tra gli azionisti.

Sfuma così la seconda Ipo dell’anno sul principale segmento di Borsa Italiana, lasciando nei guai la Provincia di Milano, che già aveva visto andare deserta la vendita di oltre l’82% del capitale di Milano Serravalle-Milano Tangenziali.

Infatti se i conti del Comune non sono legati alla vendita delle azioni di Sea, lo sono quelli di Palazzo Isimbardi.  In gioco c’è il patto di stabilità.

 

30 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi