Volontariato

Apa e Medici con l’Africa in Etiopia per “Run for Africa”

L’Etiopia è uno dei paesi più poveri, più grandi e popolati del continente africano. In grande cambiamento, con profonde divisioni e contraddizioni. Questa la meta di APA e Medici con l’Africa CUAMM Varese per una “missione breve” che vede i medici varesini impegnati per due settimane. Giuseppina Casciana, Luisa Chiappa, Erminia Varischi, Dino Azzalin, Giancarlo Azzalin e Marco Rampi si recheranno nella zona sud dell’Etiopia per una supervisione ad alcuni progetti di cooperazione a Nord del Paese.

Prenderanno contatti anche con l’ambasciata italiana, e istituzioni governative e missionarie (anche con la suora diocesana Giusy Riotti di Biumo Inferiore e il missionario Abba Renato Saudelli, della consolata di Torino che dirige una scuola per disabili ad Asella). Si fermeranno nell’ospedale di Wolisso, sede progetto CUAMM.

La missione coincide con la seconda tappa del progetto “Run for Africa, Run with Africa” che Medici con l’Africa CUAMM Varese sta portando avanti; progetto che unisce sport, solidarietà e disabilità. Dopo la partecipazione alla Milano City Marathon a scopo benefico dello scorso aprile, dove alcuni ragazzi africani hanno ricevuto protesi da camminare e da correre e sono venuti a Milano a correre la maratona, e dopo la partecipazione al Giro del Lago di Varese con altri ragazzi disabili, domani 25 novembre ad Addis Ababa (capitale dell’Etiopia, ndr), si corre la Great Ethiopian Run. Per le strade della capitale una 10 km con oltre 40mila partecipanti! I nostri “atleti” varesini parteciperanno accompagnando Mauro, un ragazzo disabile italiano, che si unisce appositamente al gruppo per “ricambiare” la visita dei ragazzi africani disabili conosciuti a Milano.

Al rientro dalla missione, i volontari danno appuntamento a tutti per sabato 1 dicembre presso l’Agriturismo Berti “La Camelia” a Taino per un racconto dell’esperienza ed una cena conviviale (mediciconlafricavarese@gmail.com).

 

24 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi