Bisuschio

“Sogni all’aria aperta”, il festival di Bisuschio è diventato grande

Il regista Andrea Gosetti

Bilancio positivo, oggi a Villa Recalcati, per il festival “Sogni all’aria aperta”, una manifestazione che si sta progressivamente consolidando. “I risultati raggiunti come numeri e qualità degli spettacoli e delle attività sono motivo di grande soddisfazione per chi ha organizzato, lavorato e reso possibile la realizzazione e la crescita di questo festival”, dichiara l’attore e regista Andrea Gosetti, che ha introdotto la conferenza stampa di chiusura dell’appuntamento che in tre anni si è affermato ed è diventato un punto di riferimento culturale per tutta la Valceresio. L’iniziativa è stata promossa e organizzata dalla Cooperativa il Sorriso Intrecciteatrali.

Oltre al Comune di Bisuschio e alla Provincia di Varese, il progetto ha esteso il suo interesse anche ad altri sei comuni della Valceresio (Porto Ceresio, Arcisate, Induno Olona, Saltrio e Clivio), questa collaborazione ha dato al progetto una importanza territoriale ed un chiaro segnale che la Valceresio ha interesse a sviluppare un progetto comune di rivalutazione socio politico culturale.

Spettacoli di alta qualità ed un progetto attento alle esigenze del pubblico ha fatto riversare a Bisuschio bambini, giovani e adulti. Un numero importante per un progetto giovane e con il desiderio di crescere nel tempo. Una settimana di eventi strutturati a misura di pubblico, tra spettacoli teatrali, animazioni, installazioni e laboratori artistici che hanno stimolato e incuriosito tutto il pubblico.

Continua Gosetti: “Possiamo dire che il festival ha dato vita alla nascita di una rete culturale territoriale che ha il centro e il motore a Bisuschio e nei comuni della Valle, coinvolgendo Provincia di Varese e la scuola di Istruzione superiore Isis Valceresio”. In tre anni il pubblico è passato da 1550 a 5000 presenze, numeri che dimostrano quanto il progetto cresce.

L’obiettivo e consolidare questo progetto che vuole attraverso spettacoli, animazioni, visite didattiche, concerti, cinema, mostre, seminari dare il segnale forte di una Valle ricca di luoghi, spazi, artisti ed idee. Ogni paese avrà la sua identità e la sua peculiarità, ma a differenza del passato si cercherà di dare una linea unica; quella di nutrire la gente della ricchezza del proprio territorio.

Ed ecco i dati del festival: sono stati 500 gli utenti, con 17 scuole partecipanti e provenienti da tutta la provincia di Varese e dalla provincia di Milano. Partner coinvolti: Villa Cicogna Mozzoni, Caffè 56, Astofisici M42, Isis valceresio, Ottica Zago, Parrocchia di Bisuschio, Fotografo Francesco Dedola, Albero Blu Lecco. Sponsor dell’evento il Comune di Bisuschio (con un contributo di 10000 euro, mentre dalla Provincia sono arrivati 4000 euro).

Parecchi gli artisti coinvolti: Silvia Sartorio, Intrecciteatrali, Teatro Distinto, Panedentitreatro, Stefano Panzeri, Latoparlato -Claudio Milani, Il Baule Volante-Accademia, Perduta Teatro, Associazione Maghi di Novara. Coinvolti 14 stagisti dell’istituto ISIS Valceresio. Dieci gli animatori e attori.

22 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi