Varese

Varese, un clic per conoscere cosa si mangia a scuola

Il Comune di Varese prosegue nell’operazione “massima trasparenza” dedicata al rapporto con le famiglie sull’importante tema delle mense e della sana alimentazione. Dopo la realizzazione del sito www.ristorazionescolasticavarese.it, questa mattina è stata presentata dall’Assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini e dalla tecnologa alimentare Cinzia Ulizzi la Carta dei servizi per la ristorazione scolastica “Mangio a scuola…” . Si tratta di una pubblicazione nella quale le famiglie possono trovare tutte le informazioni inerenti il servizio di ristorazione scolastica che il Comune di Varese eroga in numerose scuole dell’infanzia, nelle scuole primarie ed in alcune scuole secondarie di primo grado.

“E’ uno strumento semplice e nel contempo immediato – spiega l’Assessore – a garanzia della particolare attenzione riservata a questo servizio ed a conferma dell’impegno che l’Amministrazione Comunale mette da sempre nelle attività a favore dei suoi piccoli utenti”. Nella carta dei servizi sono indicate le finalità della ristorazione, che deve essere assicurata “senza distinzioni di sesso, razza, religione, convinzioni etiche, di salute”, garantendo “il rispetto delle convinzioni etico-religiose degli utenti in materia alimentare” e “la tutela della salute degli utenti, in particolare di coloro che sono affetti da patologie che richiedono un regime alimentare personalizzato”. Occorre anche “lottare contro gli sprechi, in un’ottica di etica e di rispetto verso l’ambiente e verso coloro che non hanno la possibilità di avvicinarsi al cibo con facilità”.

Il servizio di ristorazione scolastica viene erogato dal Comune alle scuole primarie e scuole secondarie di 1° grado, scuole dell’infanzia e asili nido, fornendo quotidianamente pasti a circa 2500 utenti. La realizzazione del servizio avviene in 38 sedi scolastiche, in varie modalità, con cucina in loco (n. 8 scuole dell’infanzia e n. 3 asili nido); mediante pasti preparati e trasportati (n. 20 scuole primarie, n. 2 secondarie di 1° grado e n. 2 scuole dell’infanzia); mediante consegna di derrate alimentari (n. 3 asili nido con gestione centro cucina a carico comunale).

La gestione del servizio di ristorazione è affidata ad un’impresa individuata a seguito di gara pubblica di appalto. Per il triennio 2011/2014, l’impresa aggiudicataria del servizio è VIVENDA S.p.A.

Le famiglie possono trovare tutte le informazioni proprio nella Carta: sono indicati i luoghi di preparazione dei pasti, i tipi di menu e gli ingredienti, i regimi dietetici particolari, i controlli qualità. Una sezione è dedicata al costo del servizio. Gli utenti sono informati con la pubblicazione di tutta la documentazione inerente il servizio di ristorazione scolastica tramite:

· il sito Comunale www.comune.varese.it, alla pagina Servizi Educativi, sezione Refezione Scolastica;

· il portale dedicato www.ristorazionescolasticavarese.it

Gli utenti inoltre possono comunicare attraverso l’indirizzo mail cinzia.ulizzi@comune.varese.it oppure mediante i seguenti recapiti: tel. 0332/255030, fax: 0332/255025.

Informazioni: Comune di Varese, Assessorato Famiglia, Persona e Università, Servizi Educativi, Via Cairoli, 6, Tel. 0332.255030

19 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi