Varese

Fontana replica a Calemme: nomine in ritardo? Tutta colpa del Pdl

Il sindaco Attilio Fontana

Ieri Ciro Calemme, presidente di Aspem Reti, area laica del Pdl, nella sua lettera circa le nomine delle partecipate del Comune, rimarcava i ritardi di tali nomine, chiamando in causa il sindaco di Varese, Attilio Fontana.

Non si è fatta attendere la replica del primo cittadino, che in poche righe rimanda al mittente l’accusa di avere ritardato la designazione dei vertici di Avt e Aspem Reti.

Scrive il sindaco in una nota: “Vorrei fare alcune precisazioni in merito all’intervento di Ciro Calemme pubblicato oggi su molti giornali locali. Calemme è poco informato sui problemi, peraltro gravi, legati al suo partito. Più volte infatti ho sollecitato i nominativi al Pdl, ed in quei giorni ero parecchio indispettito: sono stato impedito dal fare le nomine che ritenevo necessario concretizzare proprio per questo ritardo. Chiedo pertanto a Calemme di rivolgersi ai suoi referenti politici cittadini che hanno determinato tale sgravedole – anche per me– situazione ed anche ad informarsi meglio prima di fare certe dichiarazioni”.

Cordialmente.

Il sindaco Attilio Fontana

 

8 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi