Varese

Aspem Reti, il vertice è tutto da rifare. A rischio il Pdl Calemme

 

Ciro Calemme

Finalmente è arrivata la valutazione che su Aspem Reti il Comune di Varese attendeva da mesi dalla Corte dei Conti, da quando la spending review targata governo Monti aveva formulato nuove norme sulle società pubbliche. Un giorno prima dell’entrata in vigore il sindaco Fontana aveva nominato i vertici di Avt e Aspem Reti, confermando al vertice della prima il presidente Maurizio Marino e al vertice della seconda Ciro Calemme, entrambi esponenti dell’area laica del Pdl.

Il parere della Corte dei Conti è stato valutato oggi nel corso della riunione di giunta che si è tenuta questa mattina a Palazzo Estense. Un parere che sostiene che non c’è nulla da obiettare al cda di Avt, che resterà in carica nei prossimi tre anni. Non così per Aspem Reti: per questa società occorreva una ratifica da parte dell’assemblea dei soci, che invece non c’è stata.

Un cda, quello presieduto da Calemme, che presto decadrà. Il nuovo cda dovrà essere al massimo di tre membri, un presidente sempre di nomina del sindaco, e due consiglieri-dipendenti comunali, presenti gratuitramente nel cda di Aspem Reti. Indennità versate al fondo di colleganza dei dipendenti. Se questi ultimi non saranno individuati, allora entrerà in scena un amministratore unico che sostituirà tutti i membri del cda. Un’ulteriore tegola che cade sul centrodestra, che nell’ultimo anno è stato attraversato da polemiche e scontri, dal Pgt che non c’è alla infinita vicenda dei parcheggi.

6 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti a “Aspem Reti, il vertice è tutto da rifare. A rischio il Pdl Calemme

  1. Giuseppe Vuolo il 8 novembre 2012, ore 11:50

    Caro Signor Sindaco di Varese,

    mi potrebbe spiegare perché di tutta corsa ha rinnovato i CDA di Aspem Reti e AVT solo due giorni prima della entrata in vigore del Decreto di Revisione della Spesa facendo sostenere inutili costi a noi cittadini di Varese ?

    Non e’ Lei forse il rappresentante di un Movimento che dice di mettere gli interessi dei cittadini al primo posto ?
    Caro Signor Sindaco perche’ poi si lamenta che non ha abbastanza soldi e aumenta parcheggi , tasse, e oneri vari se quando ha l’occasione di risparmiare qualcosina fa di tutto per non farlo ?
    Le chiedo questo ora perche’ fortunatamente l’odiato Centralismo Romano se ne e’ accorto e Le ha annullato ( Ahinoi solo parzialmente) la delibera inutilmente sprecona.
    Questa fara’ rinsavire Lei e la sua maggioranza ? Ne dubito.
    Cordialmente

    Giuseppe Vuolo

    P.s. Mi spiega anche perche’ la minoranza non ha fiatato ? Forse perche’ salvava i suoi posticini ?

  2. a.g. il 8 novembre 2012, ore 14:08

    Invito l’amico lettore a leggere la risposta del sindaco Fontana alla lettera del presidentre Aspem Reti Calemme-

  3. Giuseppe Vuolo il 8 novembre 2012, ore 14:13

    Dove posso trovarla ?

  4. a.g. il 8 novembre 2012, ore 14:29

    Qui fra 5 minuti

  5. Luca Conte il 9 novembre 2012, ore 12:12

    Gentile sig. Vuolo.
    Se condivido pienamente la prima parte del suo intervento, devo tuttavia correggerla sul post scriptum, poichè il Partito democratico ha per primo sollevato la questione. Ben prima che il Comune chiedesse il parere alla Corte dei Conti, infatti, abbiamo chiesto l’immediata revoca delle nomine, affinché si procedesse con i nuovi criteri previsti dal decreto meno onerosi per la collettività.
    Le mie parole sono facilmente dimostrabili con una ricerca sugli organi di stampa locale, nonché degli atti ufficiali depositati.
    Resto comunque a disposizione per farle avere il materiale cui mi riferisco, affinché non rimanga dell’idea errata di una minoranza silente per preserare fantomatici “posticini”, che, tra l’altro, non mi risulta esistano.
    Cordiali saluti.

    Luca Conte
    Consigliere comunale – PD

  6. Cittadinosuperpartes il 9 novembre 2012, ore 14:24

    SONO PREFERIBILI CONCETTI SINTETICI PER SPIEGARE IL PERCHE’ DI CERTI ACCADIMENTI

    “SICCOME IL POPOLO E’ FEMMINA BISOGNA FOTTERLO”

    MASSIMA SEMPRE SEGUITA DAI POLITICI

    NB…. CONTRARIAMENTE A SOPRA SE MI CERCATE SONO AL RISTORANTE BOLOGNA A MANGIARE, GIUSTO PER STARE IN TEMA CON I POLITICI

  7. Giuseppe Vuolo il 9 novembre 2012, ore 16:51

    Gentile Signor Conte prendo atto della posizione del PD comunale che non conoscevo e ringrazio il Signor Conte per averla segnalata resta il fatto che per l’AVT non ha funzionato e per l’ Aspem e’ dovuta intervenire la Corte dei Conti.
    Forse ora sarebbe il caso di ripendere tutto il capitolo nomine e soprattutto dei COSTI !
    Giuseppe

Rispondi