Varese

Università dell’Insubria, Dionigi dà le chiavi del rettorato a Coen Porisini

 

Da sinistra Dionigi e Coen Porisini

Passaggio ufficiale di testimone, questa mattina, tra l’ex rettore e il nuovo rettore dell’Università dell’Insubria. Un breve colloquio, una bella stretta di mano e qualche sorriso in favore dei fotografi, tra il professor Renzo Dionigi, rettore uscente, e il professor Alberto Coen Porisini, nuovo rettore.

“La vera novità è che da oggi, quando entrerò in questo ufficio, non dovrò più bussare”. Sorride il neo-rettore, e confessa di provare un po’ di emozione a prendere possesso della poltrona che finora è stata occupata dall’illustre chirurgo.

Prima di lasciare per l’ultima volta il rettorato, Dionigi prende la parola per fare gli auguri al suo successore: “Sono lieto di consegnare le chiavi  al professor Coen Porisini, porgendogli i miei migliori auguri per il suo lavoro. Lui assume il comando dell’ateneo in un momento di particolare difficoltà, sia per la congiuntura economica, sia perchè il mondo universitario deve affrontare la riforma”. Concludendo il suo messaggio, Dionigi ha però rimarcato “determinazione, capacità ed esperienza” del nuovo rettore, che lo aiuteranno a superare ogni diffivoltà.

Coen Porisini ha  ringraziato per i calorosi auguri di Dionigi. “Lo ringrazio per il grande lavoro svolto in tutti questi anni. E’ vero siamo in un momento difficile, per il Paese e per il sistema universitario”. Continua il neo-trettore: “Questo ateneo ha tutte le carte in regola per affrontare le sfide. Non c’è continuità, in questo passaggio di consegne, se non istituzionale: ognuno si porta dietro il suo stile e il suo modo di interpretare l’università”.

Grande l’impegno che attende Coen Porisini: “Incontrerò i responsabili delle diverse aree dell’ateneo e farò con loro il punto della situazione. saranno poi da costituire i nuovi organi di governo, in particolare il Senato accademico che sarà eletto il 13 novembre. Quest’ultimo designerà quindi il Consiglio d’amministrazione. Infine andrà stilato il bilancio previsionale 2013, capendo quali sono i margini di manovra e quali scelte fare”.

5 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi