Varese

Nicoletti (ML): 4 interrogazioni per “dare la sveglia” alla giunta Fontana

Alessio Nicoletti, consigliere comunale di Movimento Libero

Quattro interrogazioni per “dare la sveglia” all’Amministrazione Comunale su quattro questioni già affrontate e definite dal Consiglio Comunale di Varese. L’iniziativa è di Alessio Nicoletti, leader di Movimento Libero e Consigliere Comunale di Varese, che pungola nuovamente l’esecutivo di Palazzo Estense su Imu, Castello di Belforte, Parcheggi di Via Sempione ed agevolazioni alle mamme varesine.

“Abbiamo depositato quattro interrogazioni – spiega Nicoletti- per “dare la sveglia” alla Giunta Fontana su quattro questioni già affrontate e definite dal Consiglio Comunale. In particolare, siamo intervenuti su:

1) Castello di Belforte. Dopo anni di discussioni, proposte e richieste varie, il 09 Settembre del 2010 il Consiglio Comunale di Varese ha votato quasi all’unanimità (un solo astenuto) una delibera che definiva una volta per tutte il futuro del compendio immobiliare denominato Castello di Belforte. La delibera sopraccitata, la n.37 del 2010, prevedeva: 1) di confermare l’interesse all’acquisizione delle residue porzioni di proprietà privata tuttora esistenti nell’ambito del compendio “Castello di Belforte; 2) di revocare la propria precedente deliberazione n. 28 del 28.05.2001 nella parte in cui di prevede l’acquisto a titolo gratuito delle rimanenti quote di proprietà, consentendo il ricorso, se del caso, alle procedure previste per l’acquisizione coattiva di beni culturali; 3) di dare mandato alla Giunta Comunale per l’attivazione degli atti necessari per acquisire, nella forma economicamente meno onerosa, le quote restanti del compendio immobiliare denominato “Castello di Belforte” ancora di proprietà privata; 4) di dare mandato agli uffici dell’Area X^ Lavori Pubblici di procedere alla redazione di uno studio di fattibilità/progetto preliminare inerente la possibilità di recupero del complesso immobiliare storico-

Il 29 Febbraio 2012, abbiamo sollecitato con interrogazione comunale il rispetto della sopraccitata delibera di Consiglio Comunale, proponendo il recupero a rudere del castello come soluzione progettuale. Un recupero possibile con la messa sicurezza del castello, anche attraverso l’ abbattimento delle parti non di pregio, e la valorizzare delle rimanenti con idonea cartellonistica che permetterebbe di conoscere la storia del vecchio maniero. La risposta dell’Amministrazione Comunale è immediata (marzo del 2012). Nella risposta a firma del Vice Sindaco viene riferito che quanto previsto nella delibera consiliare ha avuto successivi momenti applicativi da parte degli uffici con una serie di incontri con i proprietari delle porzioni da acquisire e che non si mancherà di riprendere ed accelerare l’iter così da dare compimento al dettato consiliare, tenendo conto anche del prezioso suggerimento del recupero a rudere, che il Vice Sindaco ha affermato di condividere.

Oggi, siamo a sollecitare nuovamente con interrogazione comunale quanto determinato dal Consiglio Comunale con delibera del 09 Settembre 2010.

2) Parcheggio Via Stauremghi/Sempione. Dopo anni di nostre richieste, il 22 Dicembre 2011 il Consiglio Comunale con la delibera n. 59 ha espresso un atto di indirizzo per progettare e realizzare un parcheggio multipiano sull’area di proprietà comunale di via Staurenghi/Sempione. L’11 Aprile 2012, abbiamo chiesto con interrogazione comunale di conoscere lo stato di attuazione di quanto deliberato. Nella risposta dell’Amministrazione Comunale ci veniva riferito che nel mese di maggio 2012 sarebbe stato emanato il bando per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva. Oggi, con interrogazione comunale torniamo a chiedere lo stato di attuazione di quanto deliberato dal Consiglio Comunale nella seduta del 22 Dicembre 2011.

3) Imu. Il 30 Maggio 2012 il Consiglio Comunale di Varese ha approvato un nostro ordine del giorno, con il quale si proponeva a Regione Lombardia di valutare la possibilità di richiedere un giudizio costituzionale sull’Imu in via principale e, in caso di mancata adesione di Regione Lombardia a questa ipotesi, di valutare la fattibilità di arrivare ad un giudizio costituzionale sull’Imu in via incidentale. In particolare, si era chiesto di basare questa proposta sull’art. 53 della Costituzione Italiana. Oggi, con interrogazione comunale torniamo a sollecitare l’esecuzione di quanto votato dal Consiglio Comunale.

4) Agevolazioni mamme e donne varesine. Con 28 voti favorevoli il Consiglio Comunale di Varese, riunitosi il 12 Luglio 2012, ha approvato all’unanimità la mozione di Movimento Libero messa a punto per agevolare la vita quotidiana della donne varesine ed, in particolare, delle mamme. Con la mozione si impegnava l’Amministrazione Comunale a valutare concretamente e portare avanti, ove possibile, tutte le azioni e gli atti necessari per realizzare e favorire: 1) Soluzioni di parcheggi rosa per donne in gravidanza anche davanti agli uffici pubblici; 2) Favorire le condizioni per realizzare una convenzione con gestori taxi per tariffe agevolate in orario notturno; 3) Sperimentazione della possibilità di salita con passeggini aperti sugli autobus con pianale ribassato delle linee di trasporto pubblico locale urbano nelle fasce orarie non scolastiche; 4)Favorire la creazione di appositi spazi nursery, attrezzati per il cambio pannolino e l’allattamento, negli esercizi pubblici(abbigliamenti e ristoro). Oggi, con interrogazione comunale chiediamo all’Amministrazione Comunale lo stato di attuazione della mozione approvata dal Consiglio Comunale nella seduta del 12 Luglio 2012.

Crediamo non serva aggiungere altro.”

 

2 novembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi