Varese

Lavoro e qualità della vita, convegno di Acli e Università dell’Insubria

“Oltre la crisi: qualità del lavoro per la qualità della vita” è il titolo del convegno organizzato dalla Fondazione la Sorgente Onlus, le Acli di Varese e l’Università degli studi dell’Insubria. L’iniziativa rappresenta un ulteriore passo nel segno della collaborazione che questi tre soggetti hanno avviato ormai più di un anno fa. Un impegno comune che tende ad approfondire e stimolare il dibattito sulle tematiche legate al mondo del lavoro e ai cambiamenti che interessano la società, i lavoratori e le famiglie. L’appuntamento è fissato per mercoledì 7 novembre a partire dalle 14.30 nella sede dell’ateneo di via Monte Generoso.

«In altre sedi abbiamo approfondito e discusso il tema della crisi e dell’attuale situazione economica e sociale – spiega Ruffino Selmi, vicepresidente delle Acli di Varese -. Questa volta vogliamo provare ad andare oltre, come recita il titolo dell’incontro. Abbiamo voluto perciò concentrarci su un aspetto più specifico, quello legato alla “qualità della vita”, la vita intesa in tutte le sue fasi. Entrano in questo tema perciò diversi aspetti: la formazione e l’educazione, l’attività professionale di assistenza alla persona, il “lavoro di cura”, le trasformazioni che interessano i servizi sociali, le nuove opportunità di lavoro e molto altro ancora. Sono questi i soggetti – operatori sociali, insegnanti – ai quali rivolgiamo particolarmente l’invito a partecipare al convegno».

Il programma del convegno:

- Ore 14.30 Saluti di Giovanni Battista Armelloni (Presidente Acli Lombardia); Ruffino Selmi (Vice-Presidente della Fondazione La Sorgente Onlus); Rossella Locatelli (Direttore Creares Università dell’Insubria, Facoltà di Economia); Franco Agnesi (Vicario Episcopale di Varese)

- Ore 15.00 Inizio dei lavori

• Alla ricerca della qualità perduta: il frame work di riferimento, di Alfredo Biffi e Lelio Demichelis (Università dell’Insubria, Professore di Organizzazione Aziendale e HR/ Professore di Sociologia – Dipartimento di Economia)

• Il lavoro di cura. Trasformazione e riqualificazione dei servizi sociali, di Francesca Maletti (Assessore alle Politiche sociali, sanitarie ed abitative del comune di Modena)

• Nodi e potenzialità del lavoro per le famiglie, tra crisi economica e trasformazioni sociali, di Giuliana Costa (Ricercatrice in Sociologia presso dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano)

• Educare alla vita ed al lavoro: una pedagogia che si rinnova, di Antonio Bernasconi (Direttore Regionale Enaip Lombardia) • Quale lavoro sociale? Modello formativo della Svizzera italiana, di Pascal Fara (Responsabile del corso di Bachelor di Lavoro sociale alla Supsi – Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana)

Presiede i lavori: Filippo Pinzone (Presidente Provinciale delle Acli di Varese)

Due azioni possibili per avvicinare al lavoro con qualità saranno esposte da Renato Bertola (Cooperativa Synthesys) con esperienze di allineamento dei propri desideri professionali in opportunità per se stessi e per gli altri e da Maria Lambrughi (Orientamento Università dell’Insubria) con l’opportunità per le imprese del nuovo assetto dell’apprendistato.

– Ore 17.00 Dibattito e chiusura dei lavori

«Sempre nell’ottica di una collaborazione costruttiva con l’università dell’Insubria abbiamo voluto ripetere l’iniziativa dei premi di laurea “Acli per il lavoro” – aggiunge Daniele Moriggi, presidente della Fondazione la Sorgente Onlus -. Come avvenuto lo scorso anno consegneremo dei contributi a giovani studenti che hanno sviluppato come tesi di laurea degli argomenti vicini alle attività di interesse delle Acli e della Fondazione La Sorgente». Il tema scelto quest’anno nel bando di concorso era il seguente: “La gestione del personale: ricerca e utilizzo delle competenze nel contesto della flessibilità, della sostenibilità, della responsabilità sociale”. Sono due le tesi che riceveranno un assegno del valore di 1.000 euro ciascuna. La cerimonia di premiazione si terrà lunedì 5 novembre alle 9.30.

30 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi