Varese

Oscar Giannino lancia a Varese il movimento “Fermare il declino”

 

Da sinistra Rosa e Giannino

Piccole aggregazioni crescono. E cambiano rapidamente. E’ di poche settimane fa l’intervento del giornalista economico Oscar Giannino alla prima convention varesina di Italia Futura, l’associazione di Luca Cordero di Montezemolo, la realtà a cui Giannino riserva oggi strali violenti. “Tra i punti dell’appello di Italia Futura, manca una forte discontinuità politica. Non possiamo più proseguire insieme”. Giannino parla a nome del movimento “Fermare il declino” che, neonato, ha già rotto con Montezemolo. E per ascoltare Giannino sono arrivati in tanti alla Sala Montanari di Varese. Ad introdurre l’intervento dell’economista Alessandra Fioretti, responsabile del comitato locale, e Giambattista Rosa, coordinatore regionale. Anche da quest’ultimo arriva un siluro per Montezemolo: “Ha deciso di stare con Casini, e tra i primi firmatari del suo appello c’è Raffaele Bonanni: Montezemolo vuole correre con il vecchio che avanza”. E, tanto per fare capire il messaggio, cita Thatcher e Reagan.

Arriva Giannino trafelato e subito prende il microfono per intervenire. “Inizio con un motivo di autocritica – dice Giannino -. Ci siamo mossi in ritardo. Da luglio stiamo lavorando, ma dovevamo capire prima la gravità della crisi”. Durissima l’analisi di Oscar Giannino sulla classe politica italiana. Cita Fiorito-Batman, Errani, Vendola, vari esponenti Idv. “Il problema è che ci siamo abituati a considerare legittimo che un consigliere regonale come Fiorito possa, legittimamente, guadagni 488 mila euro all’anno, cioè il 50% in più del Presidente degli Stati Uniti”. Giannino parla anche delle elezioni siciliane e ricorda che si presentano anche uomini politici già condannati. No anche ai vertici delle municipalizzate e della sanità regionale decisi dai partiti.

“Occorrono filtri morali e giudiziari molto forti – rimarca Giannino -. E ci vuole una legge severa sui conflitti di interesse, pubblici e privati, non fermandosi soltanto a Berlusconi”. Tanti obiettivi che devono essere perseguiti da realtà espressione della società civile. “Un fatto necessariom considerata la totale inadeguatezza delle risposte dei partiti alla situazione”.

29 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Oscar Giannino lancia a Varese il movimento “Fermare il declino”

  1. oldrini giancarlo il 29 ottobre 2012, ore 12:47

    non fermarti ,vai bene

  2. Antonio Tieso via Facebook il 29 ottobre 2012, ore 18:40

    Oscar Giannino dice delle mezze verità,lo ascoltato ieri sera al teatro Manzoni e non mi convine,il cambiamento deve essere totale ripartendo dal basso,a breve presenteremo il movimento del popolo dove non ci sono politici di ruolo,ma gente comune e con proposte vere di cambiamento,all’interno del nostro partito presenteremo il FAZ per difendere imprese e artigini ,dove le associazioni si fermano noi ,andiamo avanti!!!!!!

Rispondi