Varese

“La Casa in Piazza”, taglio del nastro e alleanza anti-abusivismo

 

Una ragazza alla manifestazione “La Casa in Piazza”

Nel pomeriggio è partita la terza edizione della Casa in Piazza – Borsa Immobiliare, ospitata da oggi venerdì 26 ottobre fino a lunedì 29 ottobre presso la sede della Camera di Commercio.

Dopo il taglio del nastro alla presenza delle autorità accanto agli operatori del settore, è stato firmato un Protocollo d’Intesa per il Contrasto dell’Abusivismo e allo Svolgimento Irregolare dell’Attività d’Intermediazione.

A sottoscrivere il documento sono stati il presidente della Camera di Commercio Renato Scapolan, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Antonio Morelli, i rappresentanti delle associazioni di categoria dell’intermediazione immobiliare Anama con Bernardo Bianchessi, Fiaip con Isabella Tafuro e Fimaa con Santino Taverna oltre agli esponenti di Adiconsum con Marisa Mentasti, Federconsumatori con Francesco De Lorenzo e Movimento Consumatori con Barbara Cirivello.

Il Protocollo prevede una stretta collaborazione fra tutte le forze economiche e istituzionali coinvolte per favorire il corretto andamento del mercato. In particolare, rimanendo comunque la possibilità per gli utenti di rivolgersi direttamente alle autorità competenti, le associazioni firmatarie potranno svolgere una funzione di raccolta di segnalazioni provenienti dal mercato e dai consumatori. Non mancherà poi un’informazione di base agli operatori con l’obiettivo di ridurre le dimensioni del fenomeno.

Verranno inoltre costituiti gruppi di lavoro trasversali per l’approfondimento delle segnalazioni e per avviare iniziative di prevenzione e risoluzione di quelle situazioni critiche che si manifesteranno. Sarà quindi cura dello stesso gruppo di lavoro interassociativo far pervenire alla Camera di Commercio e alla Guardia di Finanza questi approfondimenti così che le stesse, secondo le proprie competenze, possano svolgere quelle attività ispettive e di contrasto necessarie. Attività che saranno oggetto di un monitoraggio periodico.

Una firma, quella di questo pomeriggio, che va dunque a dare continuità all’intesa istituzionale sottoscritta lo scorso mese di giugno da Camera di Commercio, Guardia di Finanza e Prefettura e che punta, tra gli altri scopi, al contrasto più in generale delle attività abusive sul nostro territorio.

 

27 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi