Varese

Il profumo di lavanda che si respira nel romanzo della Mammano

Da sinistra, Giuliani, Ascoli, Mammano e Raffo

Libreria Feltrinelli gremita, ieri, a Varese, per la presentazione del romanzo di Alessandra Mammano, “Profumo di lavanda. Lavander perfume”, pubblicato da Pietro Macchione Editore. L’autrice, medico e giornalista, affronta così la prova del romanzo o del racconto lungo, presentato nel volume in italiano e in inglese (la traduzione è stata curata da Catherine Magadieu), dopo essersi misurata, in passato, con i versi. Questa volta poi l’opera è legata ad una finalità benefica, dato che il ricavato del volume è destinato alle iniziative della Fondazione Giacomo Ascoli, come è stato ricordato all’inizio dallo stesso editore Macchione.

Un volume che racconta la storia di Giulia, ma con le sembianze del romanzo di formazione, una ricerca che porta la protagonista a scoprire il significato profondo della vita. Come alla Feltrinelli è stato sottolineato dal giornalista della “Prealpina”, Gianfranco Giuliani, “questo romanzo del racconto ha il passo, la delicatezza, l’assenza della scansione in capitoli”. Un racconto lungo dove “non ci sono cliché”. “E’ la storia di una maternità negata – ha detto ancora Giuliani -, ma è anche la storia di un cammino, la storia di tanti incontri”.

E’ poi intervenuto il poeta e critico Silvio Raffo, che è partito dai ricordi personali come insegnante dell’autrice nelle aule del Cairoli per affrontare i contenuti del romanzo. “Un racconto dallo stile sottile e vellutato – ha ricordato Raffo -, che vede la forte presenze dei profumi, un elemento proustiano, che si addice al romanzo della Mammano”. L’opera, che Raffo ha definito “prosa di memoria e diario romanzesco”, in cui la protagonista Giulia ricorda Edipo, personaggio alla ricerca della propria identità”. Un personaggio, per Raffo, che ricorda l’autrice, e a cui appartengono, come alla scrittrice, “una finezza pacata e ovattata”.

Al termine della presentazione del volume, l’avvocato Marco Ascoli, presidente della Fondazione Giacomo Ascoli, ha ricordato le iniziative benefiche promosse dalla realtà da lui presieduta, a cui il volume bilingue scritto dalla giornalista darà un contributo.

27 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi