Lozza

Boato al cantiere Pedemontana di Lozza. Partono le indagini

Alle ore 21.45 di questa sera giovedì 25 ottobre un botto gigantesco proveniente dal cantiere Pedemontana di Lozza ha allarmato i cittadini.  Un rumore che si è sentito nelle case di Lozza, Gazzada e Azzate, con vetri delle finestre andati in pezzi. Al cantiere accorrono diversi mezzi. I Vigili del fuoco, le forze dell’ordine, la protezione civile, un’automedica e un’ambulanza.

Con il passare delle ore si tenta di ricostruire quanto accaduto. Per smaltire inneschi di esplosivi, alcuni operai avrebbero scavato una buca e collocati in essa gli esplosivi, allontanandosi poi dal luogo dell’esplosione. Ma lo scoppio è stato molto forte, lo spostamento d’aria enorme, e questo avrebbe provocato i danni nelle case vicine al cantiere.

A questo punto sono partire le indagini per comprendere la dinamica dei fatti, con l’intervento della Scientifica. Al cantiere è giunto anche il questore di Varese, Danilo Gagliardi.

26 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi