Milano

Escono dall’Upi tutti i presidenti delle Province della Lombardia

Il presidente della Provincia di Varese, il leghista Dario Galli

Una protesta dura, assolutamente bipartisan, quella lanciata all’unanimità dai 12 presidenti delle Province della Lombardia. ”La decisione delle Province lombarde di lasciare l’Unione Province d’Italia ci addolora, soprattutto perche’ il momento cosi’ delicato merita invece il massimo della coesione nazionale e istituzionale”. E’ la dichiarazione del presidente Upi, Giuseppe Castiglione, commentando la notizia dell’uscita dall’Upi delle Province lombarde.

”Posso solo sottolineare che in Ufficio di Presidenza dell’Upi il Nord è rappresentato ai massimi livelli. I due vice presidenti Vicari sono Antonio Saitta, Presidente della Provincia di Torino, e Dario Galli, Presidente della Provincia di Varese. Fanno parte della Presidenza Upi il Presidente della Provincia di Milano, Guido Podesta’, il Presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, il Presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza e il Presidente della Provincia di Bologna, Beatrice Draghetti. Per quanto riguarda i tagli ai bilanci delle Province, la linea dell’Upi e’ sempre stata molto chiara: abbiamo sempre detto, anche nell’indifferenza dei partiti di maggioranza e delle forze politiche, che i tagli , sia quelli operati dal passato Governo che questi previsti dal Governo Monti, non solo sono iniqui, ma sono tali da mandare in dissesto le Province”.

Continua il presidente Upi: “Il percorso di riordino delle Province e’ stato invece sempre concordato con gli organi dell’Upi, e anche in questo caso abbiamo con forza evidenziato che i parametri stabiliti dal Governo per la ridefinizione delle Province sono troppo rigidi e rischiano di creare caos sui territori, e presentano rischi di incostituzionalita’. Chiamero’ i Presidenti delle Province lombarde per cercare di trovare una soluzione, sicuro che si possa tornare indietro in questa decisione. Le Province – conclude Castiglione – attraversano un momento troppo difficile e una spaccatura dell’associazione non farebbe che indebolire le nostre istituzioni. Serve ricostruire l’unita’ dell’associazione”.

23 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Escono dall’Upi tutti i presidenti delle Province della Lombardia

  1. ombretta diaferia il 23 ottobre 2012, ore 20:53

    son gli stessi che si devono dimettere entro il 29 ottobre per poter correre nella prossima tornata elettorale?

Rispondi