Varese

Con un grande murale Wg Art festeggia il suo primo anno di vita

Il murale in via Speri Della Chiesa a Varese

Un modo per dare cittadinanza alla “street art” a Varese, questo progetto “Evento al 6″. Si sta svolgendo, in queste ore, al numero civico 6 di via Speri della Chiesa a Varese, sede dell’associazione culturale Wg Art, una palazzina tardo Liberty realizzata negli anni Venti. In realtà l’evento avrà uno sviluppo anche presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Varese in via Gradisca 4.

Ad un anno dalla sua fondazione, l’associazione propone un nuovo evento. Su un muro di grande formato, circa 70 metri quadri, in via Speri della Chiesa, due artisti trentenni stanno realizzando un murale che rappresenta una figura maschile, un personaggio che sta a metà tra Dylan Dog e Lupin III. A realizzarla sono all’opera Seacreative (ovvero Fabrizio Sarti) e Luigi Vine Semeraro. Altri muri vengono decorati alla sede dell’Ordine degli Architetti. Ma non è finita qui: una mostra sulla street art aprirà il 27 ottobre alle 17 presso la sede dell’associazione. E poi una tavola rotonda è in programma presso l’Ordine degli Architetti (forse il 30 ottobre).

Ciliegina sulla torta un grande murale che verrà realizzato su un muro di via Copelli, all’altezza del minigolf, quando giovani artisti opereranno in una data ancora da definire.

Come dice l’architetto Ileana Moretti, presidente di Wg Art, “vogliamo ancora una volta distinguere quelli che sono atti vandalici, i graffiti sui muri, e quelli che invece sono opere d’arte, di street art”. L’associazione ha organizzato una serie di eventi per proporre Varese come luogo attrattivo per giovani artisti.

 

20 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi