Varese

Riordino Province, e Nicoletti restò solo a dire no alle Province

 

Alessio Nicoletti

Nel Consiglio comunale convocato per discutere di Province, non è mancata anche una posizione di forte contrarietà al mantenimento di questi enti. L’ha espressa il fondatore e consigliere comunale di Movimento Libero, Alessio Nicoletti, che in aula ha portato un ordine del giorno che puntava a dire no alla sopravvivenza delle Province.

Tra i punti del documento presentato da Nicoletti, la “contrarietà a qualsiasi ipotesi di accorpamento tra province” al primo punto e la “richiesta di abolizione di tutte le province italiane”. Ma Nicoletti, nel suo odg, ipotizzava anche, nel caso di un accorpamento, che fossero gli stessi cittadini a stabilire il nuovo capoluogo.

Un documento che però non ha ricevuto il consenso del Consiglio, dato che è stato bocciato con 27 voti (quattro i consiglieri favorevoli).

19 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi