Cittiglio

Cena per la Marcia su Roma, ferma condanna di Cgil, Cisl e Uil

Davvero sconcertante la notizia che il 28 ottobre si terrà una cena in un ristorante di Cittiglio per commemorare la Marcia su Roma, l’inizio di una delle dittature più spietate e antidemocratiche. L’iniziativa era stata promossa dal partito “La Destra”.

Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil definiscono tale iniziativa ”a dir poco inqualificabile”. Dicono i sindacati: “Dal tono dell’intervista rilasciata dal segretario provinciale di quel partito (sul quotidiano “La Provincia”, ndr.) risulta, con chiarezza, che si tratta di una vera e propria manifestazione politica che ha sapore della provocazione e non può che indignare tutti coloro che si richiamano ai valori fondanti della Costituzione Italiana”.

“Riteniamo necessario – continuano i sindacati – che le autorità preposte e le forze dell’ordine valutino questa iniziativa con la dovuta attenzione, tenendo conto di quanto è previsto dalle leggi vigenti. Come organizzazioni sindacali, che rappresentano nel Paese milioni di lavoratori e pensionati, da sempre abbiamo condannato manifestazioni ed episodi che, travisando completamente la realtà storica, hanno lo scopo di fomentare la sfiducia nelle istituzioni e nella democrazia. Ribadiamo il ruolo essenziale che, da sempre, il sindacato ha svolto nel difendere il sistema democratico. Una difesa che, spesso, lavoratori e rappresentanti sindacali hanno pagato con il proprio sangue”.

“Sottolineiamo, infine – concludono Cgil, Cisl e Uil – come l’antifascismo, principio irrinunciabile del movimento sindacale e dei partiti democratici, vada difeso, diffuso e condiviso. Invitiamo quindi le forze politiche, le associazioni, le varie forme di aggregazione della società civile, i cittadini tutti ad unirsi al nostro appello contro ogni forma di fascismo e per la democrazia”.

 

19 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi