Varese

Ai “Venerdì di Bruno Belli” il punto su Clotilde di Savoia con la Tessaro

Il giornalista Bruno Belli

Venerdì 17 ottobre, alle ore 17,30, un interessante dibattito è in programma ai “Venerdì di Bruno Belli”, che continua la collaborazione con l’Associazione “Varese per l’Italia – XXVI Maggio 1859”. 

Nel salotto del versatile e colto Belli, si parla ancora una volta del Risorgimento Italiano, pur in un’ottica di ampio respiro, senza retorica e con un atteggiamento nemico dei luoghi comuni. Questa volta interverrà Cristina Tessaro, brava giornalista varesina, redattrice per le “Edizioni Paoline” di  Roma, attenta ricercatrice di figure storiche: al suo attivo, il volume  biografico dedicato a don Isidoro Meschi, prete  giornalista, direttore del settimanale diocesano “Luce”.

Ora, sempre per le Paoline, la Tessaro ha scritto “Clotilde di Savoia, il ‘sì’ che fece l’Italia”, rigoroso studio storico, documentato, ma al tempo stesso, di piacevole lettura. Al centro del volume la figura di Clotilde di Savoia, la “Santa di Moncalieri”, andata in sposa a 16 anni a Napoleone Giuseppe  Carlo Paolo Bonaparte, anticlericale, libertino, aperto alle più avanzate teorie  sociali, filosofiche e artistiche del suo tempo, completamente diverso da lei. Ma l’unione era necessaria per l’alleanza franco-sabauda.

Clotilde affrontò il suo “compito” con  ferreo senso del dovere e fede granitica. Il suo esempio resta attuale spunto di orientamento morale, prezioso soprattutto in  questo tempo di crisi delle istituzioni, quale valido  insegnamento sul valore  delle responsabilità personali e civili di ognuno di noi

Come sempre, la conversazione è ad ingresso libero,  presso il Salone superiore della Pasticceria Zamberletti di Corso Matteotti,  venerdì alle 17,30.

9 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti a “Ai “Venerdì di Bruno Belli” il punto su Clotilde di Savoia con la Tessaro

  1. Bruno Belli il 10 ottobre 2012, ore 01:06

    Veramente grazie, Direttore, per il rilievo che hai voluto dare a questo importante incontro.

    Indico solo che è “venerdì 12 ottobre”,

    scusandomi in prima persona,

    per avere, innavvertitamente, riportato sul comunicato stampa odierno la data sbagliata – il 17 – inducendo un Tuo involontario errore nel pezzo.

    B.B.

  2. Costantino Nigra il 10 ottobre 2012, ore 01:11

    E’ VENERDI PROSSIMO VENTURO NON IL 17

  3. Mariella il 14 ottobre 2012, ore 11:24

    Molto bella la figura di Clotilde di Savoia che non conoscevo: grazie alla bravissima Cristina Tessaro (ho iniziato anche la lettura del volume, veramente godibile e documentato), a Luigi Barion e soprattutto a Bruno Belli, per la serietà ed, al tempo stesso, per la piacevolezza di questi incontri, produttivi di pensiero e di libertà.

  4. a.g. il 14 ottobre 2012, ore 13:50

    La Tessaro è brava e scrupolosa, come aveva già dimostrato con il suo bel libro dedicato a don Lolo, grande figura spesso dimenticata…

  5. Cristina Tessaro il 16 ottobre 2012, ore 18:10

    Ringrazio chi ha voluto leggere i miei libri, regalandomi anche qualche bel commento.
    Sono contenta di contrbuire a far conoscere persone davvero eroiche, che chiunque definirebbe tali al di là delle personali convinzioni religiose o politiche. Abbiamo davvero bisogno di modelli del genere, anche per riprendere fiducia nelle possibilità del bene, soprattutto in questo momento storico e sociale. Grazie ancora.

Rispondi