Varese

Piazza Beccaria, sondaggio con 42 mila votanti. E’ tutto da rifare

Piazza Beccaria nel progetto di partenza

Piazza Beccaria a Varese, nel maggio scorso l’annuncio di un progetto di riqualificazione. Lo dà l’assessore comunale alla Tutela Ambientale, Stefano Clerici. Un progetto che prevedeva l’eliminazione del palo di illuminazione e del cordolo centrale (dove prima c’era la fontanella), l’abbellimento della piazza con fioriere e una scultura: la scultura “Incontro”, opera in acciaio inox del maestro Antonio Patriarca, raffigurante una coppia di ragazzi con una bicicletta pronta per vivere una serata in città.

Come conoscere l’opinione dei varesini sul progetto? L’assessore Clerici lancia un sondaggio per fotografare il gradimento dei varesini. Un sondaggio affidato al sito del Comune di Varese. Ma è accaduto qualcosa che ha fatto fare retromarcia a Palazzo Estense, un vero pasticcio: al sondaggio, alla fine, risultavano avere partecipato in 42 mila. Un numero decisamente poco credibile. Il problema era che nel sito non esisteva alcun filtro, per cui la stessa persona poteva votare quante volte voleva. Un fatto importante, che d’ora in poi chiude la strada ad ogni sondaggio fatto attraverso il sito comunale.

Non solo: il progetto iniziale, annunciato a maggio da Clerici, è stato rivisto. Infatti qualche imprevisto lo ha stoppato. A partire dal fatto che l’illuminazione, che doveva poggiare su un palazzo della piazza, non ha ricevuto il via libera da parte dei proprietari. Poi l’impianto progettato costava troppo. E il palo non verrà eliminato, ma solo ricollocato in un punto decentrato della piazza. Confermata la presenza della scultura.

Dunque è tutto da rifare. E così il sondaggio riparte da oggi lunedì 8 ottobre, fino al 14, ma questa volta si può espimere il proprio parare accedendo al sito www.sondaggivarese.it o dalla home page del sito www.comune.varese.it o dai principali giornali online locali cliccando sulla news.

Sta per partire anche un sondaggio sulla piazza del Tribunale, lanciato dall’assessore alla Cultura, Simone Longhini. Vedremo che cosa accadrà.

 

8 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Piazza Beccaria, sondaggio con 42 mila votanti. E’ tutto da rifare

  1. El Tecoppa il 9 ottobre 2012, ore 13:23

    Propongo un’ opera di Giuseppe Garofalo dal titolo ” Caprette in val Veddasca”. Delle fioriere del Comune sappiamo la fine ultima: ricettacolo di bottiglie di plastica e pacchetti di sigarette. Le piante son destinate a morire durante l’estate per mancanza di acqua. Nessuno, salvo l’artista, ha interesse a mettere alcunchè in Piazza Beccaria dove si è già tentato di tutto. C’è chi fa dell’ironia proponendo un parcheggio multipiano sotto terra. Attenzione! Potrebbero ripensarci in Giunta.
    Quanto spende il Comune per fiori, aiuole, rotonde, potature, pilizie nelle piazze?
    Poi mancano il soldi per le mense negli asili. >Basta.

Rispondi