Gallarate

La mafia nel profondo Nord, un dibattito organizzato da Acli, Libera e Cisl

Nella foto Alessandra Pessina, Libera Varese, Filippo Pinzone, Acli Varese, Alberto Broggi e Fedele Trotta, Fiba Cisl Varese

“Una provincia nella nebbia: finanza malata tra banche e riciclaggio di denaro sporco” è il titolo dell’incontro organizzato, mercoledì 10 ottobre, nella sede Acli di Gallarate, da Acli Varese, Libera e Fiba Cisl.

L’iniziativa rappresenta il primo appuntamento di un ciclo di dibattiti dedicati al tema della legalità che proseguirà nei prossimi giorni con eventi anche in altri comuni della provincia. “Si partirà dai dati sui beni confiscati in Italia, in Lombardia e in provincia di Varese per raccontare quanto sta accadendo anche sul nostro territorio – spiega Filippo Pinzone, presidente delle Acli varesine -. Ne discuteremo con Don Marcello Cozzi, vice presidente di Libera nazionale, Antonio Russo, responsabile legalità delle Acli Nazionali, Giacinto Palladino, della segreteria nazionale Fiba Cisl e responsabile del progetto “San Francesco” e con il Colonnello Antonio Morelli, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Varese”.

Si partirà dalla fotografia del territorio per arrivare a raccontare anche l’altro volto della malavita organizzata, quello della “finanza malata” . “Dobbiamo essere consapevoli che la mafia entra in banca in giacca e cravatta e ha un volto ben diverso dallo stereotipo del picciotto – spiega Alberto Broggi, segretario generale Fiba Cisl Varese -. La mafia entra nelle aziende, cerca di infiltrarsi nei consigli di amministrazione di alcune imprese strategiche. È anche per questo che non dobbiamo mai abbassare la guardia, soprattutto quando si svolge un lavoro delicato come il nostro. Come sindacato riteniamo che il modo più efficace per contenere l’illegalità sia la maggiore tracciabilità del denaro”.

L’incontro “Una provincia nella nebbia” si terrà mercoledì 10 ottobre alla 20.30 al circolo Acli di via Agnelli 33. Per info: 0332.281204 www.aclivarese.it

 

4 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi