Regione

“Lombardiainbici”, in treno e su due ruote da Varese a Ponte Tresa

“Lombardiainbici 2012 testimonia la collaborazione concreta e costruttiva tra Ticino e Lombardia per realizzare percorsi ciclabili transfrontalieri tra Svizzera e Italia, valorizzando i nostri preziosi e straordinari territori anche in ottica di Expo 2015″. Queste le parole di plauso che l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, ha rivolto, attraverso un messaggio, al Consigliere di Stato del Canton Ticino, Marco Borradori e ai rappresentanti della Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) e della Provelo Ticino (associazione svizzera) in occasione di Lombardiainbici 2012, la bici-staffetta da Varese a Ponte Tresa (CH) che si è tenuta oggi nell’ambito della settimana europea della mobilità.

Sette giorni di iniziative, tra le quali spiccano un’indagine statistica sui ciclisti lombardi e la presentazione del primo censimento delle infrastrutture e dei servizi a favore delle due ruote, relativo agli anni 2010 e 2011.

“Grazie ai 184 chilometri di piste ciclabili, alle diverse velostazioni, ai 33 parcheggi, per un totale di 440 posti e ai 32 stalli per il bike sharing con 491 biciclette già realizzati – ha proseguito Cattaneo – potremo diffondere sempre più la cultura e l’utilizzo della bicicletta. I dati del censimento ci permetteranno inoltre di orientare le scelte presenti e future di tutti i soggetti territoriali per la realizzazione di una rete ciclabile regionale”.

Un progetto, quello della rete, al quale la Lombardia, attraverso la realizzazione del Piano Regionale della mobilità ciclistica, sta lavorando con la collaborazione dei vari enti e associazioni territoriali. ”Il Piano – ha concluso l’assessore – individua i 17 itinerari ciclabili che formano la spina dorsale del sistema ciclistico regionale, oltre al collegamento dei nostri itinerari con le Regioni e gli Stati limitrofi, come la Svizzera e il Canton Ticino, con cui la Lombardia si collega con tre percorsi: quello del ‘Ticino’, della ‘Valle Olona’ e la ‘Via dei Pellegrini’”.

All’iniziativa di oggi ha partecipato anche il consigliere regionale Pdl Giorgio Puricelli, che giudica l’iniziativa “una manifestazione ricca di significato cui ho partecipato con grande piacere poiché guarda al futuro favorendo la mobilità ecosostenibile incentivando l’uso della bicicletta”.

“La realizzazione di una pista ciclopedonale in vista di Expo 2015 che, partendo da Gallarate arrivi, passando per Samarate e Ferno, a Lonate Pozzolo, ricoprendo una vasta area, percorrendo altresì per il comune di Cardano al Campo fino all’ Aeroporto di Malpensa interessando il Parco del Ticino e spingendosi fino all’Idroscalo di Milano, è un impegno concreto – conclude Puricelli – che ho assunto attraverso la presentazione di una mozione in Consiglio Regionale”.

 

28 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi