Varese

Come difendersi dalle truffe, iniziativa per la terza età

‘Occhio! Percorsi per difendersi da “i soliti ignoti”’ è lo slogan scelto per gli incontri rivolti agli anziani, un nuovo progetto del Comune in collaborazione con associazioni e forze dell’ordine e con il sostegno della Regione. Il progetto è stato presentato questa mattina presso il Comune di Varese.

E’ possibile difendersi dalle truffe? La casistica è purtroppo ampia e in continuo sviluppo ed è tanto più odiosa perché colpisce spesso gli anziani più deboli. Sono proprio queste persone che invece avrebbero bisogno di protezione, di affetto e vicinanza.

Nel 2010 Varese propose un’ azione di sensibilizzazione chiamata “Insieme contro le truffe”: il nuovo progetto può essere ancora più incisivo, grazie al sostegno di Regione Lombardia e alla collaborazione degli altri partner, Associazione Nazionale Carabinieri e Polizia di Stato, Auser e UNI3varese, Cesvov, con il contributo fondamentale di Regione Lombardia. Il progetto nel concreto si rivolge agli anziani potenziali vittime di truffa e ai cittadini che possano essere di supporto e di riferimento.

Ci sono due iniziative formative svolte all’interno del programma di UNI3varese, all’Aula Magna di via Ravasi: martedì 16 ottobre dalle 15 alle 17 incontro con la Dott.ssa Vassallo e il Dott. Palumbo, esperti della Questura di Varese; venerdì 19 ottobre, stesso orario, incontro con il Dott. Cazzola, dell’associazione Nazionale Carabinieri.

“La formazione – spiegano gli organizzatori – darà peso all’approccio psicologico: spesso l’anziano truffato vive con imbarazzo, umiliazione e nell’isolamento l’accaduto, invece è importante denunciare! Per raggiungere anche gli anziani più fragili, quelli che difficilmente si muovono dall’abitazione, ci è sembrato fondamentale anche proporre due servizi su TV e radio locali grazie alla collaborazione di Cesvov; ma la vera sfida che vogliamo raccogliere è costruire dei riferimenti per difendersi dai truffatori utilizzabili dagli anziani sempre, anche a fine progetto.

Per questo le iniziative saranno accompagnate dalla distribuzione di materiale informativo, in particolare una brochure che verrà distribuita in 12.000 copie e raggiungerà in maniera capillare anche tutte le persone seguite a domicilio da Auser”.

Ma non solo: i volontari del call center di Auser “Filo d’argento”, operativo 24 ore al giorno, avranno l’opportunità di essere formati sul tema per poter rispondere con maggior efficacia alle richieste che saranno loro rivolte. (800 99 59 88 numero gratuito)

 

 

 

28 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi