Varese

Che fine ha fatto il Pgt? Il Sel Cordì “interroga” il sindaco

Il consigliere Sel Rocco Cordì

Questa sera nella seduta del Consiglio comunale di Varese, il consigliere Sel Rocco Cordì mette il dito nella piaga della maggioranza di centro-destra varesino: il Pgt, grande punto di contrasto tra il Pdl e il Carroccio, oltre che tra esponenti diversi dello stesso Pdl.

In aula Cordì rileva come, attraverso la stampa locale, siano emerge divisioni e lacerazion sul tema del Piano di governo del territorio che il Consiglio deve “adottare” entro fine anno. Ricorda, Cordì, che la Conferenza dei capigruppo ha deciso di chiedere spiegazioni e chiarimenti all’assessore Binelli sullo stato dell’arte del Pgt (lettera del 12 settembre u.s.), ma a distanza di 15 giorni (e dopo un nuovo sollecito del Presidente Puricelli dell’altro ieri) il silenzio regna ancora sovrano; e che neppure la Commissione Urbanistica è stata mai più convocata (l’ultima riunione risale al mese di luglio quando si discusse della convulsa e pasticciata vicenda del Piano di zonizzazione acustica).

Cordì chiede dunque al sindaco Fontana ”di fornire con urgenza e nelle sedi appropriate ogni chiarimento utile e necessario alla comprensione di un quadro che si presenta alquanto confuso e preoccupante; di informare il Consiglio delle misure che la maggioranza intende adottare per l’approvazione del Pgt nei termini di legge e, in caso contrario, come pensa di colmare il vuoto che la decadenza del Prg vigente determinerebbe”.

27 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi