Varese

Famiglie in difficoltà, insieme Nonsolopane e Sindacato famiglie

Gli organizzatori della giornata dedicata alle famiglie

Emergenza-famiglia anche a Varese. Tente le difficoltà e i problemi per arrivare alla fine del mese: continua a mordere la crisi sul fronte delle famiglie. Ecco allora che due importanti realtà si sono alleate e si sono presentate alla città insieme per la prima volta in piazza Repubblica: sono l’Associazione Banco di solidarietà alimentare Nonsolopane e il Sindacato delle Famiglie.

In piazza Repubblica si è svolta ieri una manifestazione che, per tutta la giornata, ha proposto a chi si avvicinava l’esperienze delle due realtà, insieme ad un piccolo spuntino, ad una mostra, a stand che offrivano materiale esplicativo, ad una chiacchierata con il dottor Luigi Magnoli, dell’Asl Milano 1 sugli “squilibri nutrizionali” (a volte nelle diete delle famiglie ci sono le merendine, ma non la verdura o la frutta). Come dice Andrea Benzoni, storico punto di riferomento del Banco, “noi portiamo aiuti di prima necessità alle famiglie che ne hanno bisogno; ma non appena si aprono le porte ed entriamo in casa loro, ci cadono addosso le tante difficoltà”. Aiuti importati, quelli del Banco: sono oltre 2500 persone quelle che si trovano in difficoltà nella nostra provincia, di cui 1241 residenti nel Comune di Varese.

Una realtà riconosciuta dalla stessa Amministrazione comunale, come sottolinea Enrico Angelini, assessore comunale a Famiglia e Persona. “E’ un esempio corretto di sussidiarietà”. Una realtà preziosa quando, come dice Angelini, “si vede come i cittadini debbano fare i conti con problemi e le famiglie facciano fatica a tirare avanti”.

Andrea Benzoni riprende la parola per spiegare due progetti che puntano ad affrontare la situazione di difficoltà delle famiglie: Famiglie solidali, che vede 400 famiglie mettere a disposizione generi alimentari in maniera continuativa, e Adotta una famiglia, una vera e propria adozione a distanza che, col tempo, può trasformarsi in conoscenza diretta. Un rapporto, quello di Nonsolopane con le famiglie, che cerca di portare un aiuto non solo materiale. “Spesso quando c’è una situazione difficile – dice Benzoni – ci si dimentica anche le cose più banali e abituali, come dedicare attenzione quando si prepara pranzo o cena: abbiamo così realizzato un piccolo Ricettario sulla cucina creativa senza spreco”. Un piccolo aiuto per fare cose buone con pochissime risorse.

In piazza anche il Sindacato delle famiglie, la onlus che rivolge la sua attenzione al nucleo famigliare e lo sostiene. Come dicono Angela Cottini e Luisa Visconti, “per noi è importante che si facciano avanti persone disponibili ad essere formate nell’ambito del volontariato”. Un impegno che “diventa positivo per chi lo porta avanti, ma che porta benefici alle famiglie”. Uno sforzo che la presenza del Sindacato famiglie in piazza porta a conoscenza dei varesini, con la speranza che tanti possano rendersi disponibili e dare una mano.

 

23 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi