Varese

Quanto costa il Palazzo. Le indennità dei politici varesini

Il Palazzo comunale

Spesso si parla sui media della Casta e dei suoi privilegi. Ma altrettanto spesso si fanno discorsi generici, senza agganci alla realtà dei numeri, senza riferimenti precisi.

Per quanto riguarda Varese, abbiamo raccolto i dati relativi a quanto i nostri politici locali costano ai cittadini: numeri ufficiali, che ci sono stati forniti dagli uffici comunali. Iniziamo col dire che le indennità lorde vengono dimezzate nel caso in cui il politico svolga un lavoro dipendente non in aspettativa. Le indennità che percepiscono gli ammministratori varesini non sono assimilabili a nessun contratto, ma da un punto di vista fiscale sono redditi assimilati al lavoro dipendente.

Partiamo dall’alto, cioè dal sindaco di Varese, che percepisce una indennità lorda davvero non indifferente: il sindaco di Varese percepisce una indennità lorda mensile di 6.854,10 euro. Significativa anche l’indennità lorda mensile che spetta al Vice Sindaco pari a 4.099,63.

Se guardiamo agli assessori comunali, la loro indennità lorda è di 3.279,71 euro lordi, esattamente quanto percepisce, in termini di indennità lorda, il Presidente del Consiglio. Un vero abisso divide i vertici del Comune, dal sindaco agli assessori, dai semplici consiglieri comunali, che percepiscono un gettone lordo di presenza in Consiglio comunale di 56.13 euro.

Naturalmente alle indennità che abbiamo riportato vanno aggiunti i benefit, come i famosi pass gratuiti per parcheggiare al centro delle polemiche di questi ultimi giorni.

 

20 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi