Milano

Trenord, una mattina di passione per un guasto

Disagi e problemi per i viaggiatori questa mattina a causa di un guasto che ha colpito, prima delle 8.30, il collegamento ad alta tensione tra le stazioni milanesi di Bovisa e Cadorna. Perchè il guasto fosse riparato è stata necessaria un’ora ai tecnici, un tempo che ha provocato ritardi a catena per i treni.

Come spiega Trenord “ritardi e soppressioni sono avvenuti la mattina di martedì 18 settembre a partire dalle ore 8.20, in seguito all’interruzione dell’alimentazione elettrica nella tratta di Ferrovienord dalla stazione di Milano Cadorna a Milano Bovisa. I tecnici di Ferrovienord sono intervenuti per riparare il guasto e la linea è stata riaperta alle 9.20″.

Secondo Trenord, “la circolazione è ripresa gradualmente per tornare alla normalità poco dopo le 11. Fino a quell’ora, i treni hanno accumulato ritardi dai 15 ai 40 minuti. Non ci sono state ripercussioni sui servizi del Passante ferroviario, che collega Milano Bovisa con Milano Rogoredo, e del Malpensa Express da Milano Centrale”.

Continua Trenord: “Sono state interessate dai disagi le linee per Saronno, Novara FN, Como Lago, Varese FN, Seveso-Asso, Malpensa. Durante l’interruzione dell’alimentazione elettrica ci sono state cinque soppressioni totali e sette soppressioni parziali. I passeggeri di Como, Varese e Novara hanno potuto utilizzare con lo stesso biglietto i treni diretti a Milano Centrale e Milano Porta Garibaldi Passante in partenza, rispettivamente, da Como San Giovanni, Varese FS e Novara FS”.

Infine Trenord sostiene che “i clienti sono stati costantemente informati del disagio e delle soluzioni di viaggio alternative tramite gli avvisi sonori e i monitor nelle stazioni, il sito trenord.it, Twitter, il servizio gratuito di sms My-link e il Contact Center 800.500.005″.

 

18 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi