Varese

Varese, una settimana dedicata all’altra mobilità

Da sinistra, Chiodi, Clerici e Ferrari

Dal 16 al 22 settembre si svolge la Settimana europea della mobilità sostenibile, con iniziative promosse da Fiab-Ciclocittà con il patrocinio del Comune. Il cartellone delle proposte è stato presentato questa mattina in Comune a Varese, con l’intervento dell’assessore alla Tutela ambientale, Stefano Clerici, di Rossana Chiodi per Legambiente e di Beppe Ferrari, presidente di Fiab Ciclocittà Varese. Si tratta di iniziative che possono offrire l’opportunità di fare sentire la vice ad amministrazioni comunali, come quella di Varese, ben poco attente alla mobilità sostenibile. Un’opportunità difficile da cogliere, e da sfruttare, quando le associazioni finiscono per organizzarle insieme alle stesse amministrazioni locali.

La Settimana in chiave varesina parte mercoledì 19 settembre con una “fotigrafia” del traffico ciclistico. Una rilevazione che sarà fatta in sei postazioni, punti di accesso alla città, in cui saranno contate le bici. Una rilevazione già effettuata nel 2004, ma che d’ora in poi verrà ripetuta una volta all’anno. Come dice la Chiodi “un modo per ribadire che, nella viabilità cittadina, è presente anche una mobilità che non è quella delle auto”. Un chiostro in piazza Monte Grappa offrirà un omaggio simbolico a chi utilizza la bici.

Seconda tappa è quella di sabato 22 settembre, in piazza Monte Grappa, quando a partire dalle 15, presso un chiostro della piazza, sarà possibile noleggiare bici con la pedalata assistita messe a disposizione dal Convention & Visitors Bureau. Sempre alle 15, partirà una visita ai parchi cittadini, tre in particolare: Parco Mantegazza, Villa Baragiola e Villa Mylius. Ci sarà una deroga per entrare con le bici nei parchi. Alle ore 17, sempre in piazza Monte Grappa, si farà il punto sul bike sharing, una delle iniziative che non sembrano avere ottenuto grande successo, se si guardano le tante bici perennemente collocate nelle rastrelliere (un discorso a parte meriterebbero le bici che in Comune, in un cortiletto accanto all’Anagrafe, sono ferme ed esposte alle intemperie). Infine tradizionale “Pedalata del Sindaco” per le strade cittadine, che prenderà il via alle ore 18.

A queste iniziative farà seguito, dal 28 al 30 settembre, “Lombardia in Bici”, coordinata dalla Fiab Lombardia con il patrocinio della Regione, della Provincia di Milano, dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia e dell’Agenzia del Turismo di Varese. In questa seconda manifestazione sono previste tre pedalate, con incontri con le istutuzioni per promuovere la rete cicloturistica lombarda.  Venerdì 28 settembre prevista una pedalata da Varese a Laveno, passando da Lavena Ponte Tresa, dove si terrà un confronto con l’assessore regioanle Raffaele Cattaneo e Marco Borradori, consigliere di Stato del Canton Ticino. Sabato 29 settembre il percorso sarà da Varese a Cardano al Campo e domenica 30 settembre da Cardano al Campo ad Abbiategrasso.

La presentazione della Settimana della mobilità è stata l’occasione, per Beppe Ferrari (Fiab-Ciclocittà), di descrivere il rapporto con l’amministrazione comunale di Varese. “C’è un comportamento un po’ dilatorio, un po’ vago rispetto ai problemi. Per quanto riguarda le piste ciclabili, non possiamo abbattere le case, ma realizzare strade condivisibili per bici e auto, riorganizzando gli spazi”. Occorre restituire spazi stradali alle bici, intervenendo sui parcheggi, consentendo alle bici di muoversi in tutte le direzioni, accettando strade con due sensi di marcia per le bici, mentre uno solo per le auto”. Necessari poi alle stazioni parcheggi custoditi, per incentivare l’uso della bici da parte dei viaggiatori.

L’assessore Clerici ha ribadito il problema della carenza di risorse, e dunque la necessità di intervenire con piccoli passi e piccoli progetti, come nel caso del bike sharing.

17 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi