Varese

Europei, un bottino coi fiocchi per i remi tricolori

Il "nostro" Frattini

Davvero un ottimo risultato per gli Azzurri alla Schiranna. Due titoli europei, doppio leggero femminile e quattro senza PL (De Maria, Goretti, Zaharia, Dell’Aquila), sei medaglie complessive, con gli argenti dei doppi Sartori-Battisti e Colombo-Pollini, degli otto maschile e femminile. Un bottino da fare invidia a chiunque, quello tricolore. I risultati ottenuti dall’Italia a Varese le consentono di arrivare in vetta al medagliere, prima di Romania (2 ori, 1 argento, 2 bronzi) e Grecia (2 ori, 1 argento).

Tra le gare principali, il doppio Pesi Leggeri di Laura Milani ed Elisabetta Sancassani, entrambe lombarde tesserate per le Fiamme Gialle, conquistano il primo storico oro europeo dell’Italia in questa specialità. Il bis arriva grazie al quattro senza Pesi Leggeri composto dall’Under 23 Alin Zaharia (Can. Caprera) e dai poliziotti Martino Goretti (azzurro a Londra 2012), Luca De Maria ed Armando Dell’Aquila (campioni mondiali nel due senza Pesi Leggeri).

I vicecampioni olimpici Alessio Sartori e Romano Battisti vengono battuti dalla Croazia dei fratelli Sinkovic. I due finanzieri sino all’arrivo rendono dura la vita dei croati, che diventano campioni d’Europa. Due otto sul podio insieme agli Europei: mai successo prima d’oggi. In campo femminile Claudia Wurzel-Lario, Sara Magnaghi-Moltrasio, Alessandra Patelli-Sile Treviso, Giada Colombo-Tritium, Gabriella Bascelli-Lazio, Sara Bertolasi-Lario, Gaia Palma-Sisport Fiat ed Enrica Marasca-Marina Militare (tim. Federica Cesarini-Can. Gavirate) portano a compimento una splendida rimonta che le porta dal sesto al secondo posto, dietro l’irraggiungibile Romania.

Stesso discorso per gli uomini, con un bel successo per il “nostro” Frattini. Paolo Perino-Fiamme Gialle, Giuseppe Vicino-CRV Italia, Leopoldo Sansone-CRV Italia, appunto Pierpaolo Frattini-Aniene, Mario Paonessa-Fiamme Gialle, Vincenzo Capelli-Aniene, Sergio Canciani-Fiamme Gialle ed Andrea Tranquilli-Fiamme Gialle (tim. Enrico D’Aniello-CN Stabia) partono piano e poi, con grande forza si classificano a poco più di un secondo dalla Polonia.

 

17 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi