Varese

Nations Dinner in Provincia, eleganza e piatti raffinati

Il tavolo delle autorità a Villa Recalcati

Era uno degli eventi più attesi dei Campionati Europei di Canottaggio in corso alla Schiranna di Varese, questa Cena delle Nazioni, organizzata in onore dei Paesi partecipanti alla sfida del remo sul Lago di Varese. Un grande evento, con quel pizzico di mondanità ed eleganza che ha trovato in Villa Recalcati la location ideale.

Prima, nei Giardini, un aperitivo e qualche assaggio raffinato, qualche piatto da cultori (come una fumante polenta), salumi e ottimi vini. Autorità e rappresentanti delle squadre partecipanti, esponenti delle Forze dell’ordine e amminiatratori locali, sponsor e dirigenti sportivi. Un selezionatissimo elenco di invitati, che hanno mostrato di gradire il ricco aperitivo.

Poi gli invitati si sono trasferiti dentro la sede della Provincia, dividendosi tra le varie sale e i molti tavoli, felici di partecipare a questa memorabile Cena delle Nazioni. Deus ex machina, Paola Della Chiesa, elegantissima, direttore dell’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese. Un tavolo era quello delle autorità, con i componenti del Comitato organizzatore, presieduto da Dario Galli. Nell’atrio della Villa i tavoli con le rappresentanze delle nazioni, ma anche un originale tavolo con alcune tra le più brave giornaliste donne del territorio.

Ma davvero eccezionale il menù con portate da leccarsi i baffi. Eccolo in esclusiva per i nostri lettori:

Il riso carnaroli con pistilli di zafferano e rosmarino

Il Renzo Dolcetto D’Asti Massimiliano Vivalda

Aletta di vitello al forno con lardo frescoe rosmarino, patate al forno e verdurine croccanti

Tarte Tatin con il gelato di Venanzio alla vaniglia

Caffè

Selezione distillati

 

- FOTOGALLERY

15 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Nations Dinner in Provincia, eleganza e piatti raffinati

  1. Abdul sensibile il 16 settembre 2012, ore 13:20

    LA CENA SUL TITANIC

  2. Valeria rosselli il 16 settembre 2012, ore 17:07

    Esempio classico per cui la Provincia andrebbe chiusa senza possibilità di appello. Almeno pare che la Della Chiesa le cene VIP le sappia organizzare, con buona pace di tutti i veri sportivi appassionati che sono intervenuti al disastroso evento di apertura. Che schifo e che spreco.

  3. Malinverno il 16 settembre 2012, ore 20:22

    Lo scandalo, consiste nel mancato invito delle due Guardie Medioevali con alabarda e spadone, che sono l’esempio vivente che la Padania e’ una realta,’ ed e’ sempre esistita.

Rispondi