Varese

Radetzky a Milano, il patriota Sopransi a Varese

Il direttivo dell'associazione Varese per l'Italia

L’associazione “Varese per l’Italia. 26 maggio 1859″, presieduta dal giornalista Luigi Barion, è instancabile. Definiti a volte, con un pizzico di sprezzo, “i garibaldini”, i soci dell’associazione lanciano una nuova iniziativa: dedicare una via o una piazza di Varese a Tullio Sopransi. Chi è costui?, domanderà forse qualcuno. Come spiega Barion, dopo la famosa battaglia di Biumo Inferiore del 26 maggio 1859, Sopransi era il pretore che difese i varesini dal generale austriaco Urban. “Abbiamo sottoposto la proposta al sindaco di Varese Fontana – continua Barion -, e il sindaco ci è parso interessato”.

Raccontano i soci di Varese per l’Italia, il vicepresidente Leonardo Tomassoni, Franco Prevosti, Pier Maria Morresi, Agostino Savoia, che fu veramente un’eroica figura, quella di Sopransi. “Sopransi, valtellinese trapiantato a Varese – spiega Barion -, già pretore di Morbegno, riuscì a tenere testa al generale Urban, che voleva taglieggiare Varese, e che a questo scopo iniziò a bombardarla”. Un atteggiamento lucido e fermo, quello del pretore, che gli valse, da parte di Casa Savoia, la più alta onoreficenza: il Cavalierato dei Santi Maurizio e Lazzaro. Tuttavia fu dimenticato dai varesini. Ora Varese per l’Italia ha riscoperto questa figura e chiede che anche il Comune le dia il giusto riconoscimento con l’intitolazione di una piazza o di una via della città giardino.

Un risultato che l’associazione riuscirà ad ottenere? E’ nota a tutti l’ostinazione e l’impegno di Barion e soci, ai quali si deve quasi tutto ciò che riguarda gli eventi varesini per il 150° anniversario dell’Unità. Tuttavia è in corso un’iniziativa a Milano per intitolare una strada della metropoli a Radetzky, feldmaresciallo austriaco simbolo dell’oppressione nei confronti dei nostri patrioti del Risorgimento. Tra i primi firmatari della richiesta, il segretario federale della Lega, Roberto Maroni. “Non abbiamo alcun interesse a fare polemiche contro questa iniziativa”, taglia corto Barion. Ma riuscirà l’associazione varesina anche a fare litigare i leghisti Maroni e Fontana?

14 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi