Varese

Nuovo trionfo di Belvedere al Palio di Masnago

 

Foto di gruppo per la contrada vincitrice

Sotto un forte sole si è svolto ieri pomeriggio l’atto finale del Palio delle sei contrade a Masnago. Un momento finale di corse, abilità, velocità, che ha trovato nella tradizionale Gara della Brenta il suo cuore. Tanti gli spettatori che hanno incoraggiato gli altleti con urla ed applausi: alla fine ha trionfato la contrada Belvedere, che si è confermata, ancora una volta, la più forte, aggiudicandosi il XXXIV° Palio delle sei contrade, vincendo per il secondo anno consecutivo.

Tutto è iniziato al Parco Mantegazza, dove si è formato il corteo folkloristico, con la partecipazione delle contrade S. Maurizio, Paino, Belvedere, Cantoreggio, Faido e Castello. Con le note della Banda di Capolago, il corteo è partito dirigendosi verso il Centro parrocchiale di Masnago, attorno al quale erano stati allestiti stand e opere dedicate al tema di quest’anno “Nuova energia per l’ecologia”. Al campo sportivo erano già stati collocati gli elementi delle tre gare: il castello, i sacchi, i filari di uva, il fossato, il palco per la pigiatura dell’uva, il cartellone per i punteggi. Dalle finestre del centro parrocchiale seguivano le gare il parroco don Mauro Barlassina e il sindaco Attilio Fontana, insieme all’assessore ai Rioni, Ida Maria Piazza. Presente anche la coordinatrice Anna Maria Broggini.

Via alle gare con la corsa con l’acqua sulle spalle. E poi la corsa con l’uva da portare poi a pigiare. Atleti impegnati al massimo, tifo alle stelle. Due i pigiatori per ogni contrada, che hanno lottato fino allo scoppio del mortaretto. Gare eliminatorie che hanno portato sul podio tre contrade: Belvedere (16 i punti finali), San Maurizio a pari merito con Castello (entrambe con 12 punti finali). In coda alle sei contrade, la contrada Faido.

Via all’ultima gara, la più difficile e la più bella: le tre contrade prime classificate si sono battute con carriole di legno che portavano grosse botti contenenti acqua. Una gara con possibile passaggio di carriola da un atleta all’altro, terminata con un triomfo della contrada Belvedere, che, come lo scorso anno, è riuscita ad impadronirsi del Palio. A ricevere la coppa dalle mani del sindaco e del parroco la squadra al gran completo, accompagnata dal capitano della contrada Massimo Mentasti.

- FOTOGALLERY

10 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi