Milano

Cena esclusiva con chef varesini e bergamaschi

Due lunghi tavoli, nella Sala Reale della Stazione Centrale di Milano, attendono gli invitati al battesimo del “Lombardia Express”. Gli chef accolgono gentili ed eleganti i vip presenti. E servono, a seconda del tavolo, piatti tipici varesini e bergamaschi, dato che i primi due convogli dell’alta velocità sono partiti da Varese e da Bergamo.

Al tavolo di Varese lo chef vestito di nero serve un risotto, mentre all’altro tavolo lo chef vestito di bianco offre i casoncelli alla bergamasca. Calici riempiti di vino fanno da ottima cornice ai piatti fumanti e si inseriscono su un lato del piatto, dato che lo  stelo può essere inserito in un apposito pertugio.

Una cena esclusiva che vede la presenza di signore eleganti, autorità e personaggi: ad un certo punto appare anche il neosegretario nazionale della Lega lombarda, Matteo Salvini. Non manca neppure un tappeto di note, che si diffondono grazie all’esibizione live di due musicisti, chitarra e sax.

Molti viaggiatori bergamaschi si avvicinano al tavolo varesino, e viceversa, curiosi di assaggiare i piatti tipici. Ma al tavolo varesino ci sono anche fette di melone, che non sono proprio tipiche. Due lunghe file di invitati si formano ai tavoli, mentre gli chef spiegano le ricette, servono i primi, illustrano i vini. Poi si corre ad occupare i tavolinetti collocati nella sala. Non tutti, però, ci riescono, dato che molti consumano la cena in piedi, dentro l’elegante sala della Stazione centrale di Milano.

7 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi