Milano

Già in quarantamila hanno salutato il cardinal Martini

Il Cardinale Carlo Maria Martini

Una fila lunghissima, ininterrotta, che proseguirà anche questa notte nel Duomo di Milano. Dal primo pomeriggio di oggi sono già state quarantamila le persone che hanno portato l’ultimo saluto al cardinale Carlo Maria Martini, l’arcivescovo emerito di Milano deceduto ieri.

“E’ dall’arrivo della salma, alle ore 12,30 di oggi sabato 1 settembre, che un flusso ininterrotto di persone (si stima oltre 6mila all’ora) sta porgendo l’ultimo saluto al cardinale Martini in un clima raccolto di preghiera”, rende noto l’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali, diretto da don Davide Milani.

Sara’ possibile sostare davanti all’arcivescovo emerito di Milano fino alle ore 11 e 30 di lunedi’ 3  settembre e la cattedrale, per l’occasione, resterà aperta anche la notte di sabato in una prolungata veglia di preghiera e canti a cura dell’Azione Cattolica.

Folla di persone comuni, ma anche molte autorita’ ed esponenti del mondo politico e civile alla camera ardente. A visitare la salma sono arrivati anche il ministro dell’interno Anna Maria Cancellieri che nel periodo in cui Martini era stato arcivescovo di Milano lavorava presso la Prefettura cittadina, il segretario del Pd Pierluigi Bersani e il leader della Cgil Susanna Camusso.

Molte le autorita’ attese per le esequie di lunedi’ tra le quali oltre al premier Mario Monti, il sindaco Giuliano Pisapia e il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni.

1 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi