Stresa

Al suo rush finale il Premio Stresa di Narrativa

Un bello scorcio di Stesa

Terminate le vacanze, giunge il tempo dei premi di narrativa. Tra le manifestazioni che, nel tempo, si sono imposte all’attenzione di critica e pubblico, c’è sicuramente il Premio Stresa di Narrativa. La giuria dei Critici di questo premio, è composta da Piero Bianucci, Maurizio Cucchi, Orlando Perera, Marco Santagata, ed è presieduta da Gianfranco Lazzaro. Una giuria che ha selezionato le cinque opere finaliste per il Premio Stresa di Narrativa 2012.

Le cinque opere prescelte tra le oltre sessanta pervenute, saranno ora sottoposte alla Giuria dei Cinquanta Lettori che, congiuntamente alla Giuria dei Critici, sceglierà il vincitore. I finalisti sono “Per legge superiore” di Giorgio Fontana edito da Sellerio editore Palermo; “Luna di notte” di Amos Mattio edito da Gremese; “Più alto del mare” di Francesca Melandri edito da Rizzoli; “La valle delle donne lupo” di Laura Pariani edito da Einaudi; “Il ragazzo che io fui” di Sergio Zavoli edito da Mondadori

Il Premio Stresa di Narrativa sarà consegnato domenica 28 ottobre, alle ore 17, presso l’Hotel Regina Palace di Stresa. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco di Stresa, con il patrocinio della Città di Stresa.

La Giuria dei Critici ha poi deciso di attribuire le seguenti targhe speciali a ”L’altra metà della mela” di Véronique Cordelier e Claudia Mancini edito da Casa Editrice Kimerik; ”I simulatori” di Valerio Fantinel, edito da Abramo; ”In porta c’ero io!” di Pedro Lenz edito da Gabriele Capelli Editore (Mendrisio-Svizzera); ”La ragazza che aveva paura del temporale” di Benito Mazzi edito da Interlinea Edizioni; ”Giallo matrigna” del varesino Silvio Raffo, edito da Robin Edizioni.

Il Premio Stresa di Narrativa ha oltre trent’anni di vita: la fondazione risale, infatti, al 1976. Dopo un’interruzione di alcuni anni, il Premio Stresa di Narrativa è ripreso nel 1995 sotto l’egida dell’Associazione Turistica Pro Loco di Stresa. La presenza di tutte le principali case editrici e la presenza di scrittori di grande fama (tra gli altri: Maurizio Maggiani, Alberto Bevilacqua, Roberto Pazzi, Simonetta Agnello Hornby, Antonia Arslan, Maurizio Cucchi, Marco Santagata, Paolo Rumiz, Francesco Carofiglio) nell’albo d’oro, conferma la sempre maggiore rilevanza del Premio nel panorama letterario italiano.

1 settembre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Al suo rush finale il Premio Stresa di Narrativa

  1. sandro sardella il 2 settembre 2012, ore 21:01

    i premi .. elargiscono fanno sapere forse conoscere .. spesso non aprono non meravigliano .. i soliti noti sia tra i giurati sia tra i cavalli in corsa .. libri-prodotto d’industria da vendere con annessi e connessi .. libri che a volte deludono e stroncano il lettore .. libri capolavori di stagione .. e poi ‘ste carovane di giurati sono una sorta di tangentopoli ambulante ed autoreferenziale .. che noia …………..

  2. MArco il 9 ottobre 2012, ore 02:35

    Mah, Sergio Zavoli con il romanzo non c’entra proprio nulla, ma vedo dei nomi nuovi, come Mattio. O serve a salvare la faccia alla tangentopoli?

Rispondi