Varese

Taricco (Pd) puntualizza: il nostro partito non dice “niet”

Il segretario del Pd, Fabrizio Taricco

Riceviamo in redazione e volentieri pubblichiamo una lettera che giunge da Fabrizio Taricco, segretario del Pd provinciale di Varese, che puntualizza su alcune questioni di linguaggio e di gergo giornalistico utilizzati da Varesereport:

Gentile Direttore,
le scrivo con riferimento al suo articolo relativo al forfait di Renzi alla nostra Festa della Schiranna. Innanzi tutto la ringrazio per l’attenzione e la puntualità con cui segue le vicende del Partito Democratico provinciale.
Mi permetto tuttavia alcune piccole puntualizzazioni: il PD è un partito giovane e la terminologia “niet” e “nomenklatura” usata in due passaggi nell’articolo non ritengo si addica alla realtà del partito.
Senz’altro quei termini non appartengono alle scelte  e ai comportamenti della segreteria provinciale, né tanto meno alla mia personale storia
politica.
Dal punto di vista giornalistico le espressione di gergo usate suggeriscono l’idea errata di un gruppo dirigente separato dal corpo del partito varesino e dei suoi militanti, senza dire che l’abusato termine “niet” ha  (in politica) un sapore sgradevole del  tutto immotivato dalle circostanze in cronaca.
Nel salutarla con stima e simpatia le porgo cordiali saluti.
Fabrizio Taricco
Segretario Provinciale PD

26 agosto 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi